Ultime notizie

Il terremoto tra preghiera ed azione

La caritas fa una verifica del lavoro e celebra con sfollati volontari.

Il terremoto tra preghiera ed azione Il terremoto tra preghiera ed azione

«Grazie per quello che fate, ma soprattutto per l’amore con cui lo fate» è il messaggio che il Santo Padre, in occasione della sua visita a L’Aquila, ha rivolto a tutti i volontari impegnati nell’assistenza a favore dei terremotati. A distanza di 40 giorni dalla scossa, che ha messo in ginocchio l’Abruzzo, l’Arcidiocesi di Pescara-Penne e l’associazione di volontariato Cuorecaritas hanno voluto condividere un momento di preghiera con i terremotati accolti presso le strutture di Pescara. La celebrazione eucaristica, presieduta dal monsignor Valentinetti, si è tenuta, mercoledì, alle ore 21, presso la chiesa dello Spirito Santo. «Sin dalle prime ore successive alla tragedia – racconta il direttore don Marco Pagniello – la Caritas diocesana ha iniziato la raccolta di donazioni economiche e materiali, nonché le prime disponibilità a livello di volontariato. Una delegazione si è recata immediatamente a L’Aquila per valutare i primi interventi e attivare su Pescara vari servizi».

Attraverso la presenza di operatori della Caritas sono stati allestiti prontamente il Centro di Ascolto presso l’Ospedale Civile di Pescara, i servizi di distribuzione e orientamento presso il Centro d’Ascolto diocesano di Pescara; raccolta e smistamento presso due magazzini Caritas; accompagnamento e intermediazione con le istituzioni; raccolta e consegna presso il centro di coordinamento di L’Aquila; allestimento di un punto di distribuzione per le persone alloggiate tanto negli appartamenti che presso gli hotel. «Quest’ultimo intervento – afferma Monica D’Allevo, operatrice Caritas – è stato capillare e costante ed è stato possibile grazie alla disponibilità di oltre 250 volontari provenienti dalle parrocchie e dalle varie associazioni». I numeri: 4.000 persone accolte in 38 hotel, 80 famiglie (per un totale di 220 persone) sistemate in appartamenti; coinvolgimento in assistenza e animazioni di 36 parrocchie, 27 Caritas parrocchiali, 14 gruppi ecclesiali, oltre 250 volontari. Si è cercato di coordinare gli aiuti in modo tale da non disperdere la disponibilità di beni materiali e risorse umane, anche se evidenti difficoltà sono state riscontrate nell’interfaccia con le istituzioni e la troppa burocratizzazione delle procedure; per questo e per i magazzini ormai vuoti ed i rifornimenti in ritardo non sempre riusciamo a rispondere alle necessità».

About Simone Chiappetta (424 Articles)
Direttore responsabile del notiziario online "Laporzione.it" e responsabile dell'Ufficio per le Comunicazioni Sociali dell'Arcidiocesi di Pescara-Penne. Laureato in Scienze della Comunicazione sociale e specializzato in Giornalismo ed Editoria continua la ricerca nell'ambito delle comunicazioni sociali. Ha collaborato con quotidiani di cronaca locale e ha coordinato negli ultimi anni la pagina diocesana di Avvenire.
Contact: Website