Ultime notizie

Una strada per il fondatore dell’Opus Dei

Il sindaco di Pescara, Luigi Albore Mascia, ha inaugurato ieri via Josemarìa Escrivà de Balaguer

Da ieri, anche Pescara è fra le cinquanta città italiane ad aver intitolato una strada a San Josemarìa Escrivà de Balaguer, che nel 1928 fondò l’”Opus Dei” ovvero la Prelatura personale della Chiesa Cattolica dedita alla diffusione della cristianità nel mondo attraverso la santificazione del lavoro e della vita quotidiana in genere.

Così, d’ora in poi, percorrendo via Arapietra e girando a destra nei pressi della farmacia “D’Ottavio” si potrà transitare in via Escrivà, la cui targa è stata scoperta ieri, nel corso di una celebrazione solenne, dal sindaco di Pescara Luigi Albore Mascia: «Quando qualche mese fa – ha ricordato il sindaco – il comitato promotore ci ha proposto l’intitolazione di una strada a San Escrivà, definito il “santo della vita ordinaria”, noi abbiamo accettato con entusiasmo perché il suo apostolato meritava un plauso ed avendo egli stesso trascorso del tempo a Pescara, come in quel giorno dell’Agosto 1967 quando passò da noi un intero giorno pernottando all’allora Hotel “Sigleton”».

Per l’occasione non ha fatto mancare la sua presenza il professor Joaquìn Navarro Valls, ex direttore della Sala Stampa vaticana e membro laico dell’”Opus Dei”: «Quando si dedica una strada ai santi – ha spiegato Navarro Valls – bisogna ricordare che loro sono sempre vivi, ma non hanno nulla da fare. Siamo noi a doverli impegnare raccomandando, ad esempio, a San Josemarìa Escrivà le cose che ci stanno a cuore negli ambiti fondamentali della vita, familiare, professionale e delle relazioni umane. Mi piace pensare a questa targa come ad una provocazione affinché, passando di qua, non lasciamo stare Escrivà affidandoci a lui».

Lo stesso Navarro Valls, venerdì pomeriggio era intervenuto al convegno dal titolo “Realismo Umano della Santità”, tenutosi presso la sala consiliare del Comune di Pescara: «Per la maggior parte delle persone – ha riflettuto l’ex portavoce del Vaticano nella sua relazione – aventi una vocazione ordinaria, l’unica possibilità per trovare Dio è proprio quella di cercarlo nell’ambito delle rispettive attività ordinarie. È questo il “messaggio rivoluzionario” incarnato da Josemarìa Escrivà, nel 1928, poi fatto proprio dal Concilio Vaticano II».

Il cerimoniale, svoltosi alla presenza delle autorità civili, militari e religiose fra cui spiccavano il Prefetto di Pescara Vincenzo D’Antuono ed il vicario generale dell’arcidiocesi di Pescara-Penne, monsignor Giuseppe Comerlati, ha visto la partecipazione di una nutrita delegazione del gruppo pescarese dell’”Opus Dei”: «La comunità – afferma don Antonio Malo, assistente spirituale del gruppo pescarese – è composta da circa cento persone provenienti non solo da Pescara, ma anche dalle altre province. Il nostro impegno è votato alla formazione, attraverso ritiri spirituali e non solo, che trova uno sbocco naturale nelle attività sociali, come l’assistenza agli anziani o come avvenuto per il terremoto, nell’assistenza degli aquilani presso i campi d’accoglienza, con sussidi alimentari e catechesi ai più piccoli».

L’inaugurazione di via Escrivà, fra l’altro, è stata anticipata da una Santa Messa, presieduta da monsignor Juan Ignacio Arrieta, segretario del Pontificio Collegio per i testi legislativi, presso la chiesa di San Giuseppe: «Intitolare una strada a San Escrivà – ha sottolineato monsignor Arrieta nell’omelia – vuol dire creare un nuovo sodalizio spirituale ovvero, in termini cristiani, significa associare questo capoluogo ad un nuovo intercessore con Dio onnipotente».

About Davide De Amicis (2902 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero ed è direttore responsabile della testata giornalistica online Jlive radio. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" e sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website

1 Comment on Una strada per il fondatore dell’Opus Dei

  1. lanfranco Sabatini // 15 Novembre 2010 a 11:56 //

    bell’articolo.
    Credo che sia utile anche inserire qualche nota sull’Opus Dei, sull’attività che svolge nel mondo e nel nostro territorio.
    saluti

I commenti sono bloccati.