Ultime notizie

Verso un Natale “multietnico”

Le attività di formazione ed integrazione di Caritas e Comune di Pescara

Un “Natale per tutti”. Questa la volontà della Caritas diocesana di Pescara-Penne, insieme all’assessorato all’accoglienza del Comune di Pescara, che, in prossimità del 25 dicembre, favoriranno iniziative di formazione, riflessione e attività di integrazione e di interculturalità.

«Negli ultimi anni – spiega Valeria Pellicciaro, referente mondialità di Caritas Abruzzo – stiamo assistendo nelle nostre città e nelle nostre regioni ad un continuo afflusso di migranti provenienti dai diversi continenti del mondo,  e ad una differenziazione delle modalità di vita e permanenza nelle nostre realtà. Oramai il fenomeno migratorio è una realtà ampia, variegata e complessa da comprendere e capire, e molto spesso la mancanza di incontro, di conoscenza e di avvicinamento non facilita la vera comprensione e porta inevitabilmente a stereotipi e pregiudizi spesso affrettati e banali».

Anche per questo continuerà, domani, martedì 14 dicembre, la formazione dei giovani. Alle 10, presso il salone della Parrocchia Cuore Immacolato, in via Vespucci a Pescara, infatti, sarà proiettato il film “Come un uomo sulla terrà” di Andrea Segre, R. Biadene, Dagmawi Yimer. Proprio quest’ultimo, coregista, interverrà, subito dopo la visione, al dibattito con i ragazzi del Liceo Marconi.

Ci si ritroverà alle 10,30 di venerdì 17 dicembre, presso la Sala Giunta del Comune di Pescara per presentare alla stampa e ai cittadini il nuovo testo di Caritas Italia: “Guida all’orientamento legale dei cittadini stranieri”, «uno strumento aggiornato – spiega don Marco Pagniello, direttore della Caritas di Pescara-Penne – in grado di supportare il lavoro dei numerosi operatori che svolgono le loro attività a tutela dei cittadini stranieri».

Nel pomeriggio dello stesso giorno i referenti Caritas parrocchiali, gli operatori del settore immigrazione, comunità, ma anche delle realtà sanitarie ed educative si ritroveranno presso il centro Emmaus, strada Colle San Donato, di Pescara per un seminario di studi coordinato da Manuela Di Marco del settore immigrazione di Caritas Italia.

L’appuntamento di “aprirà” lo stesso giorno, alle 19, presso le cucine del Centro Emmaus a “Indovina chi viene a cena?”, serata interculturale con degustazione di pietanze tipiche, presentate e preparate dalle comunità di immigrati presenti sul territorio. «Sentiamo l’esigenza – conclude don Marco – di favorire alcuni momenti di scambio e di conoscenza reciproca che possano “educare” la cittadinanza pescarese e i migranti  all’esigenza dell’incontro e dello scambio, in particolare coinvolgendo le nuove generazioni, di pescaresi e  migranti, che un domani saranno il futuro di Pescara e costruiranno la nostra città più multietnica e accogliente».

Il “Natale per tutti” si arricchirà anche della distribuzione di pacchi-dono per le famiglie seguite dall’Emporio della Solidarietà dal 18 al 24 dicembre e per i bambini e i ragazzi del Progetto El Pelé, centro diurno che da diversi anni segue minori immagrati, il 22 dicembre, alle 16,30.

About Simone Chiappetta (424 Articles)
Direttore responsabile del notiziario online "Laporzione.it" e responsabile dell'Ufficio per le Comunicazioni Sociali dell'Arcidiocesi di Pescara-Penne. Laureato in Scienze della Comunicazione sociale e specializzato in Giornalismo ed Editoria continua la ricerca nell'ambito delle comunicazioni sociali. Ha collaborato con quotidiani di cronaca locale e ha coordinato negli ultimi anni la pagina diocesana di Avvenire.
Contact: Website

1 Comment on Verso un Natale “multietnico”

  1. Gli appuntamenti previsti per oggi pomeriggio presso il “Centro Emmaus” sono stati rimandati, causa neve, a lunedì 20 mantenendo stessa sede e stessi orari.

I commenti sono bloccati.