Ultime notizie

Le religioni in marcia per la pace

Ortodossi, Buddisti, Islamici, Metodisti e Pentecostali animeranno la sesta edizione della Marcia per la Pace, sabato sera, a Montesilvano

Sarà dedicata al dialogo interreligioso la sesta edizione della Marcia per la Pace che sabato sera, a partire dalle ore 20 al “Palaroma” di Montesilvano, riunirà pescaresi e non che sfileranno sulle strade cittadine riflettendo sul tema “Libertà religiosa, via per la Pace”: «Il tema al centro della marcia – ha esordito l’arcivescovo di Pescara, monsignor Tommaso Valentinetti – è quanto mai significativo, consentendo di esprimere la libertà spirituale di ogni persona. Del resto, ogni fede va rispettata e le realtà che mettono in contraddizione le religioni, non hanno mai portato nulla di buono».

All’evento, organizzato dall’arcidiocesi di Pescara-Penne e trasmesso in diretta da Radio Speranza (87.60 FM), parteciperanno sei comunità religiose presenti a Pescara, ortodossi, buddisti, islamici, metodisti e pentecostali, che animeranno cinque tappe lungo il cammino. Per la prima volta, dunque, la manifestazione lascerà il capoluogo per svolgersi nella seconda città della provincia: «Abbiamo scelto Montesilvano – ha spiegato don Marco Pagniello, direttore della Caritas diocesana – vista la particolare presenza di immigrati, per lanciare un messaggio di integrazione».

Sabato pomeriggio, inoltre, l’avvenimento sarà preceduto dalla Marcia per la Pace dei ragazzi che, in 600 accompagnati dai loro educatori, si ritroveranno nella parrocchia di San Giovanni Bosco e dopo un primo momento formativo, si incammineranno anche loro verso la parrocchia della Beata Vergine Maria, dove si terrà la celebrazione eucaristica conclusiva.

Il corteo degli adulti, invece, percorrerà la strada parco, via Lazio, via Emilia, viale Europa e Corso Umberto, arrivando nella parrocchia di S. Antonio intorno alle ore 22:«La Marcia – ha precisato il sindaco Pasquale Cordoma – avverrà laddove è in atto un difficile processo di integrazione con la comunità senegalese. Un processo rispettoso della dignità umana, degli usi e dei costumi». E fra le istituzioni, anche la Provincia parteciperà per dire la sua:«In un momento come questo – ha sottolineato Valter Cozzi, assessore alle Politiche Sociali – dove anche i cristiani vengono perseguitati, la classe politica deve farsi trovare unita. Quindi ci saremo con rispetto e riflessione».

About Davide De Amicis (2508 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista pubblicista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, e scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" nonché sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website