Ultime notizie

La Chiesa e la cultura dell’accoglienza

Guerra in Libia, il dramma dei profughi e la disgregazione sociale tra i temi discussi dai vescovi italiani a Roma

La guerra in Libia, i problemi dei profughi, ma anche la disgregazione sociale e la necessità di un nuovo modello educativo. Questi i temi trattati nella tre giorni del consiglio permanente di vescovi italiani riuniti a Roma dal 28 al 30 marzo.

Dopo aver espresso “vicinanza” al vicario apostolico di Tripoli e fatto proprio «l’auspicio del cardinal Bagnasco affinché ‘si fermino le armi’, nella convinzione di quanto ‘la strada della diplomazia sia giusta e possibile’, oltre che ‘premessa e condizione per individuare una via africana verso il futuro’», i vescovi italiani hanno evidenziato  la necessità che l’Europa non resti a guardare nella «illusione di poter vivere sicura chiudendo le porte al grido dei popoli in difficoltà».

Ribadendo che «soltanto autentiche politiche di cooperazione potranno assicurare a tutti sviluppo e pace duratura», i presuli hanno trattato il dramma degli sfollati, dei profughi e dei richiedenti asilo, riaffermando «l’impegno della Chiesa – recita il comunicato Cei – a educare a una cultura dell’accoglienza, oltre che a praticarla in tutte le forme possibili».  Con forza hanno chiesto «che l’Europa sia presente in modo concreto, immediato e congruo» e che l’Italia promuova, «per l’emergenza, modalità di lavoro più flessibili, che consentano un’accoglienza che vada al di là della prima risposta».

Il Consiglio permanente ha quindi parlato delle “radici della disgregazione sociale”. «Notevole preoccupazione – riporta il comunicato finale – suscita il dilagare di un paradigma antropologico che sostituisce la persona con l’individuo, stravolge il rapporto tra verità e libertà, equipara la convivenza al matrimonio e riduce lo Stato da ordinamento per il bene comune a strumento chiamato a registrare il mero esercizio dei diritti individuali».

Il tema di “un’educazione che sa entrare, con la forza della speranza cristiana, in tutti gli ambiti dell’esperienza umana”, ha chiuso invece la riunione episcopale, annunciando che tale preoccupazione sarà «al centro della prossima Assemblea generale, prevista a Roma dal 23 al 27 maggio 2011, chiamata a orientare l’attuazione del documento programmatico per il decennio ‘Educare alla vita buona del Vangelo’, perché ispiri le linee pastorali di ciascuna diocesi».

About Simone Chiappetta (439 Articles)
Direttore responsabile del notiziario online "Laporzione.it" e responsabile dell'Ufficio per le Comunicazioni Sociali dell'Arcidiocesi di Pescara-Penne. Laureato in Scienze della Comunicazione sociale e specializzato in Giornalismo ed Editoria continua la ricerca nell'ambito delle comunicazioni sociali. Ha collaborato con quotidiani di cronaca locale e ha coordinato negli ultimi anni la pagina diocesana di Avvenire.
Contact: Website