Ultime notizie

La mamma è sempre la mamma

Una indagine europea sulle priorità delle madri da Londra a Budapest, da Stoccolma a Madrid

Undicimila donne, in sedici paesi Europei, con priorità e raccomandazioni sul benessere familiare. È questo lo sguardo che offre il “sondaggio della madri in Europa 2011” voluto e sollecitato dal “Mmm Europa”, Movimento mondiale della madri con sede a Bruxelles.

Sebbene rappresentino il 76% delle donne oltre i 18 anni in Europa, le madri sono difficilmente riconoscibili dai Governi come un obiettivo separato con specifica funzione e identità. Il sondaggio, così, ha messo in risalto l’esigenza di creare opportunità di dialogo con le madri e i governi. C’è una impressionante coesione di pareri delle madri d’Europa, da Londra a Budapest e da Stoccolma a Madrid: le donne intervistate pregano i governanti di adottare misure che aiutino le madri a controllare e migliorare l’equilibrio tra lavoro e vita familiare. In particolare chiedono di «dare la priorità al tempo da trascorrere – recita il risultato dell’indagine – con i loro figli (soprattutto i figli ancora in casa); fornire soluzioni nido più flessibili, per esempio asili nido nei luoghi di lavoro; offrire maggiore flessibilità agli orari di lavoro per riflettere gli orari scolastici e le vacanze; fornire maggiori opportunità di lavoro a tempo parziale; dare maggiore importanza alle aziende orientate alla famiglia; aumentare la lunghezza della maternità e dei congedi parentali». Insomma «che il valore della famiglia sia riconosciuto – sembra la richiesta delle mamme di Europa – perché crescendo i loro figli, i genitori lavorano per il futuro della nostra società».

Il contrasto tra “madre a casa” e “madre impiegata” sembra superato. È la stessa donna che vuole sia essere attiva nel mercato del lavoro sia avere tempo per i suoi figli; – in una giornata ancora di 24 ore – si sottolinea, altresì, la necessità di relazioni sane, prive di violenza, e l’ottimizzazione del tempo per soddisfare le esigenze della propria famiglia e si sentono protagoniste di coesione sociale nella comunità.
I risultati dell’indagine – afferma Anne-Claire de Liedekerke, presidente di “Mmm Europa” – «offrono l’opportunità ai responsabili della politica europea di rispondere con una legislazione adeguata a favore delle famiglie e dei genitori. Le similarità tra le risposte delle madri sono impressionanti in termini delle sfide e delle priorità. Questa maggioranza, di solito silenziosa, deve essere ascoltata».

Insomma Paese che vai… la mamma resta la mamma.

About Simone Chiappetta (424 Articles)
Direttore responsabile del notiziario online "Laporzione.it" e responsabile dell'Ufficio per le Comunicazioni Sociali dell'Arcidiocesi di Pescara-Penne. Laureato in Scienze della Comunicazione sociale e specializzato in Giornalismo ed Editoria continua la ricerca nell'ambito delle comunicazioni sociali. Ha collaborato con quotidiani di cronaca locale e ha coordinato negli ultimi anni la pagina diocesana di Avvenire.
Contact: Website