Ultime notizie

In settemila, a Pescara, donano il sangue alla Fidas

Celebrata ieri la settima giornata mondiale del donatore. Simonetta Ferri, presidente Fidas Pescara: “

La donazione del sangue, un gesto concreto, altruista, ma soprattutto “salvavita”, compiuto dai donatori, una schiera di comuni cittadini anonimi disposti a donare una parte di sé salvando una persona che non si conoscerà mai. Per onorare tutti loro, ieri, si è celebrata la settima giornata mondiale del donatore e a Pescara c’è davvero di che festeggiare, grazie ai 7mila donatori iscritti nella banca dati del Centro Trasfusionale attivo presso l’Ospedale Civile.

Un centro d’eccellenza per la raccolta e la razionalizzazione del sangue, efficiente anche attraverso l’impegno espresso dai 50 volontari della Fidas, la Federazione delle associazioni di donatori di sangue, presente in città dal 1983: «Questa giornata – ha spiegato Simonetta Ferri, presidente di Fidas Pescara – ricorda la figura del donatore, colui che permette di mantenere la sostenibilità trasfusionale del sangue che non si può fabbricare, ma solo donare. E non è poco nella società in cui la solidarietà sembra un valore passato di moda»

Il sangue, una risorsa preziosissima, che non va sprecata, ma sapientemente utilizzata, così come fece per primo il professor Glauco Torlontano, l’ematologo che a Pescara, negli anni ’70, portò a compimento il primo trapianto italiano di midollo osseo: «Da allora ad oggi – ha sottolineato la Ferri – l’Abruzzo è divenuta una regione autosufficiente, in grado di coprire autonomamente le richieste di sangue».

Dei 7mila donatori censiti il 20% sono giovani in età compresa fra i 18 ed i 25 anni, quando normalmente non si può donare oltre i 65: «Accade questo – ha spiegato il presidente Fidas – perché, nelle scuole, organizziamo molte campagne di educazione alla salute, facendo capire ai ragazzi che è importante pensare agli altri oltre che a se stessi». E poi donare ha i suoi vantaggi, come quello di venire costantemente e gratuitamente monitorati, aspettando la chiamata a donare che avviene al bisogno, in base al gruppo sanguigno richiesto: «Noi – precisa Simonetta Ferri – chiediamo un contributo di tempo e la disponibilità al dono di se stessi. Ci sono bambini che vivono di trasfusioni».

About Davide De Amicis (2615 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, e scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" nonché sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website