Ultime notizie

L’impresa punta sul sociale

Ieri pomeriggio, 50 imprenditori pescaresi si sono ritrovati per l’Assemblea generale 2011 dei Giovani Imprenditori

È stata dedicata al tema “Responsabilità Sociale di Impresa e Sussidiarietà” l’Assemblea generale 2011 dei Giovani Industriali svoltasi ieri pomeriggio, presso la sede locale di Confindustria, alla presenza di 50 manager, in rappresentanza di altrettante realtà della piccola e media impresa pescarese.

Enrico Marramiero, presidente Confindustria Pescara

Dunque la realizzazione di progetti sociali, che portino benessere alla società oltre che gli ovvi riscontri economici nelle casse aziendali, entra a pieno titolo tra gli obiettivi da perseguire dagli industriali pescaresi i quali hanno meglio approfondito il tema coinvolgendo, in una tavola rotonda, i maggiori esponenti provinciali del terzo settore: «In questo momento di crisi – ha esordito Enrico Marramiero, presidente di Confindustria Pescara – è importante non dimenticare la responsabilità sociale d’impresa, in quanto la piccola e media impresa incarna un valore sociale di base, che si concretizza nel rispetto dell’ambiente che la ospita e nel rispetto degli stakeholder, i portatori di interesse come clienti, fornitori e collaboratori».

Alessandro Addari, presidente Giovani Industriali

I progetti sociali, in questo contesto, fornirebbero un valido stimolo per agevolare l’occupazione giovanile. La parola d’ordine, comunque, resta quella di responsabilità sociale, intesa come volano competitività, da esprimere attraverso una giusta cooperazione, la sussidiarietà: «Questo nuovo approccio – ha spiegato Alessandro Addari, presidente dei Giovani Industriali di Pescara – pone nuove sfide alle imprese del terzo settore, abbandonando logiche di richieste di riconoscimenti e contributi economici, privilegiando la progettualità e la sostenibilità dei progetti. La logica non è spendere di più, ma spendere meglio».

L'intervento di don Marco Pagniello

Per rappresentare meglio questi concetti, si sono raccontati importanti organismi sociali come il Ceis, Centro italiano di solidarietà, il Banco Alimentare, l’associazione Avvocati di strada e la Caritas diocesana che per bocca del direttore don Marco Pagniello, ha rimproverato una politica incapace di ascoltare le esigenze dei bisognosi, raccolte dalle associazioni:«Siamo disponibili – ha risposto Federica Chiavaroli, consigliere regionale – ad ascoltarvi, ma voi dovete tenere conto dei tempi della politica impari rispetto ai vostri».

About Davide De Amicis (2722 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, e scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" nonché sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website