Ultime notizie

Il volontariato che premia

Tre associazioni di volontariato pescaresi premiate, teatro e storie di vita vissuta. Questi gli ingredienti di “Volontariamente 2011”

È stata la celebrazione della gratuità, della solidarietà che i volontari impiegano, ogni giorno, mettendosi al servizio del prossimo. Tutto questo è stato, lo scorso sabato pomeriggio all’auditorium De Cecco, “Volontariamente 2011”. Il meeting dei volontari pescaresi, organizzato dal Centro servizi per il volontariato di Pescara e giunto alla sua quinta edizione, si è dedicato al tema “Siamo stati visitati da qualcuno di molto grande”, approfondendo il tema del donarsi all’altro, espresso con il racconto di quattro protagonisti i quali, sconvolti da storie dolorose, hanno ripreso a vivere con gioia.

Mauro Moretti, presidente Csv Pescara

È stato il caso di Riccardo e Mariangela Ribera D’Alcalà, genitori di Giulia la quale, a causa di una malformazione, non sarebbe neanche dovuta nascere e, invece, ora vive felice con loro. È ancora Pietro Del Vecchio, volontario della mensa Caritas e detenuto presso il Carcere di Pescara che, da volontariato, ha capito di non sentirsi solo. Su di un libro “Come ali di farfalla”, Valentina Palleri ha inoltre raccontato la sua storia di madre con figlia malata, che le ha lasciato la fede. Infine, Mariagrazia Figini, della fondazione Cometa di Como, ha sottolineato come l’incontro con ciò che compie il desiderio dell’uomo, cambi la vita: «Queste – ha spiegato Mauro Moretti, presidente del Csv Pescara – sono storie che hanno bisogno di essere raccontate, perché così riusciamo sempre più a sviluppare una cultura della solidarietà».

Una scena di "Natale in casa Cupiello"

A seguire il Csv ha consegnato il premio “Volontariamente” alle tre associazioni che, nell’ultimo anno, hanno contribuito alla crescita del volontariato pescarese. Così Maria Pia Di Sabatino, presidente di Anfass Pescara, Francesco Grilli, presidente del Banco di Solidarietà di Pescara, e Domenico Trozzi, presidente di Prossimità alle Istituzioni, hanno ricevuto un assegno di 200 euro per le rispettive associazioni: «Abbiamo voluto – ha precisato Moretti – dare un riconoscimento a chi, quotidianamente, diventa una ricchezza per la nostra città». Grande successo, ha riscosso anche lo spettacolo teatrale dei 16 attori-detenuti della Casa Circondariale di Chieti, protagonisti in “Natale in casa Cupiello”. Al carcere, il Csv Pescara ha donato un buono spesa da 500 euro da spendere in giocattoli.

About Davide De Amicis (2531 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista pubblicista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, e scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" nonché sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website