Ultime notizie

A San Silvestro torna “Lu Sandandonie”

La comunità di San Silvestro celebrerà, il 15 e il 22 Gennaio prossimi, la tradizionale ricorrenza di Sant’Antonio abate

A San Silvestro è scattato il conto alla rovescia per la quattordicesima edizione de “Lu monne de Sandandonie”, la rievocazione storica della vita di Sant’Antonio abate, il patrono degli animali. La ricorrenza, dalle origini antichissime nel quartiere pescarese, si rinnoverà domenica 15 e domenica 22 Gennaio prossime, grazie alla sapiente organizzazione del gruppo “Sempre amici” e della parrocchia di San Silvestro Papa.

La prima parte della manifestazione vedrà andare in scena, nel pomeriggio di domenica 15 a partire dalle ore 15, la rappresentazione della vita di Sant’Antonio la cui esistenza, secondo la tradizione, venne scossa dalle tentazioni del demonio a cui il santo seppe rispondere scegliendo il bene.

La rappresentazione della vita di Sant'Antonio

E così i 15 “Sempre amici” Lorenzo Pantalone, nei panni di S. Antonio,  Carletto e Mattia Candeloro, Diego D’Ascanio, Achille Lanaro e Aurelio Rapposelli, nel ruolo degli eremiti, Cristian Lanaro e Gigino Lanzini, nel ruolo degli angeli, Alessio De Vincentiis e Fabrizio Lanzini, interpretando i diavoli, accompagnati dalla musica di Francesco Ciancetta, Romano Di Bernardo, Luigi Ferrante e Marcello Fantini e presentati da Enzo D’Ascanio, indosseranno i loro costumi e reciteranno, anzi canteranno le strofe narranti la vita del primo abate della storia, nei suoi giorni da eremita: «Faremo rivivere Sant’Antonio Abate – ha spiegato Enzo D’Ascanio, rappresentante dei “Sempre amici” – in una sequenza di venti minuti, accompagnata da canti propri della nostra tradizione, che eseguiremo in più zone di San Silvestro».

Si partirà in via Lago Provvidenza, per poi toccare via Mittiguerra, la Sigraf, strada Vecchia Fontanelle e via del Trappeto. Domenica 22 alle ore 12, dopo la Santa Messa, ci sarà l’ultimo atto delle celebrazioni con la benedizione degli animali, cani, gatti, uccellini, galline e cavalli, impartita in piazza dal parroco don Cristiano Marcucci e, in conclusione, la rappresentazione della vita del santo.

About Davide De Amicis (2468 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista pubblicista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, e scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" nonché sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website