Ultime notizie

Uniti per combattere il freddo

Il Comune di Pescara grazie al Centro operativo sociale e alla Caritas, assiste i senza tetto nella morsa del gelo

Proseguirà almeno fino a domani l’ondata di gelo che, domenica scorsa, ha colpito Pescara imponendo lo stato di massima allerta sull’intera città, soprattutto a tutela delle fasce sociali più deboli, come gli anziani e i senzatetto, più sensibili all’elevato abbassamento delle temperature.

Il vice sindaco di Pescara, Berardino Fiorilli

Solo nella giornata di martedì, ad esempio, sono stati undici gli interventi effettuati dagli operatori del Centro operativo sociale comunale, i quali hanno assicurato la consegna della spesa o dei farmaci a domicilio o l’accompagnamento in ospedale per visite ambulatoriali: tutto questo, risparmiando agli anziani di esporsi al freddo intenso di questi giorno. Dunque, chiunque volesse segnalare delle criticità o avesse delle esigenze specifiche, potrà segnalarlo telefonando al numero del Cos 085/61899.

Dopo l’allerta meteo lanciata domenica scorsa dalla Protezione Civile, l’amministrazione comunale è così attiva su due fronti, da un lato al ricerca di elevati quantitativi di sale da spargere in caso di neve: «Domenica – ha spiegato l’assessore comunale alla Protezione Civile, Berardino Fiorilli – abbiamo portato circa 30 quintali di sale grosso presso i depositi della Attiva, che ha già mobilitato i mezzi spargisale e spazzaneve più piccoli, adatti anche alle salite più ripide e alle stradine più strette».

Guido Cerolini, assessore alle Politiche Sociali

Allo stesso tempo è operativa la macchina dell’assistenza garantita a coloro che appartengono alle fasce sociali più deboli, anziani, poveri e senza tetto che, normalmente, vivono per strada o sotto i ponti: «Contemporaneamente – ha illustrato l’assessore comunale alle Politiche Sociali, Guido Cerolini – le unità del Centro Operativo Sociale, gestito dall’Associazione Asso, hanno intensificato i passaggi in città con la distribuzione di coperte di lana e bevande calde, ma soprattutto garantendo l’accompagnamento dei senzatetto nei dormitori della Caritas o negli alberghi cittadini convenzionati con il Comune, o anche nell’atrio della stazione ferroviaria, lasciata aperta per accogliere coloro che hanno rifiutato sia i dormitori che gli alberghi. Il nostro obiettivo è quello di effettuare un monitoraggio costante del territorio per scongiurare drammi della solitudine».

About Davide De Amicis (2421 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista pubblicista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, e scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" nonché sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website