Ultime notizie

Un lavoro per tornare a vivere

Potranno accedere anche i detenuti di San Donato ai servizi di orientamento al Lavoro della Provincia di Pescara, grazie al Sol

Favorire l’inclusione sociale dei detenuti a fine pena, o in regime di semilibertà, avvicinandoli al mondo del lavoro. Per questo ogni lunedì, dalle ore 9 alle ore 13, presso il carcere pescarese di San Donato sarà attivo il Sol, lo Sportello di orientamento al lavoro.

L'assessore Antonio Martorella

Il servizio, presentato ieri, è stato fortemente voluto dall’assessorato al Lavoro della Provincia di Pescara che, lo scorso Dicembre, ha siglato un protocollo d’intesa con il Provveditorato dell’Amministrazione Penitenziaria Abruzzo e Molise, la Casa circondariale e l’Ufficio di esecuzione penale esterna: «Lo sportello consentirà ai detenuti l’accesso a due canali di servizio, il primo amministrativo e burocratico mentre il secondo sarà dedicato all’orientamento professionale:«Sarà del personale specializzato – ha spiegato Antonio Martorella, assessore provinciale al Lavoro – a fornire ai candidati le informazioni necessarie, da come realizzare un curriculum vitae a come sostenere un colloquio di lavoro».

E l’iniziativa sembra aver riscosso successo fra i reclusi prossimi al fine pena:«Abbiamo già riunito i detenuti – ha spiegato Franco Pettinelli, direttore del carcere – per annunciare la novità registrando un riscontro più che positivo. Lo sportello, tra l’altro, ci consentirà di effettuare uno screaning che potrà stabilire esigenze e bisogni dei reclusi e, al tempo stesso, individuare le loro capacità».

Ma approfondiamo il tema con l’AUDIO-INTERVISTA realizzata da Massimiliano Spiriticchio a Mariantonietta Cerbo, direttore dell’Ufficio di esecuzione penale esterna.

 

About Davide De Amicis (3010 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato è stato direttore responsabile della testata giornalistica online Jlive radio, ha collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" e sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website