Ultime notizie

In meditazione della passione

Dalle “Vie della Croce” parrocchiali agli appuntamenti cittadini di Montesilvano e Pescara

La quaresima è, per eccellenza, il tempo della meditazione della passione. Di settimana in settimana, tutte le parrocchie hanno percorso le 14 stazioni della via della croce e in tanti hanno celebrato o lo faranno – nell’approssimarsi della settimana santa – nei rioni cittadini, negli oratori o nei parchi comunali, aiutati dalla Parola, da riflessioni in prosa, o aiutati dalle meditazioni dei padri.

Tra le tante celebrazioni due, in diocesi, sembrano abbracciare un grande numero di persone. La prima, prevista a Montesilvano per venerdì 30 marzo. «Avrà una forma particolare – spiega Mascia Albani, tra i coordinatori dell’evento pensato per tutta la zona pastorale – perché coinvolgerà tutto il territorio della città attraverso una Via Crucis non solo dei giovani, ma di tutti i cittadini delle comunità parrocchiali». L’appuntamento in questione, infatti, è una tappa dell’itinerario unitario e itinerante di parrocchia in parrocchia, che la forania di Montesilvano ha previsto per i giovani.

«C’è grande fermento – continua Mascia – è il primo anno che ci si organizza in questo modo» per la “processione” che inizierà da due punti della citta: alle 20.30 dalla parrocchia B.V.M. Madre della Chiesa, in via Sele, alle 21 dalla parrocchia di San Raffaele Arcangelo, sulla Vestina. «I due gruppi, spiega la giovane coordinatrice della fraternità Betania – si incontreranno poi a palazzo Baldoni per continuare insieme verso la piazza del Municipio, proseguire verso la chiesa di San Francesco e concludersi davanti la chiesa di Sant’Antonio».

La seconda, una “Via Crucis vivente”, invece, sostenuta dal comune di Pescara, dall’arcidiocesi e organizzata da Vides Pescara Onlus, l’accademia delle arti “Antonio Cericola” e dal laboratorio teatrale dialettale “la Carriole”, prevista per domenica 1 aprile, alle 21. La rappresentazione, diretta da Oliviero Zimuel, con meditazioni in vernacolo del poeta Guido Antonioli e musiche di Antonio Cericola si svolgerà nel capoluogo di provincia adriatico tra corso Umberto I e piazza della Rinascita e coinvolgerà attori e figuranti in abiti d’epoca delle associazioni organizzatrici, oltre che a diversi cori polifonici e di voci bianchi della città.

«La via della croce è sempre un momento di comunione e un segno per tutti – conclude la Albani – è sempre riflessione sulla sequela di Gesù e sulla gloria della risurrezione che passa attraverso la via della croce. Oggi siamo afflitti da diverse croci, dalla crisi economica a quella sociale, ma la memoria di passione ci aiuterà a guardare un’altra crisi, quella del cuore dell’uomo. Solo lì, l’uomo, trova la sua vera dignità, il coraggio delle scelte “forti”, come perpetuare l’amore di Cristo nel dono ai fratelli».

 

About Simone Chiappetta (424 Articles)
Direttore responsabile del notiziario online "Laporzione.it" e responsabile dell'Ufficio per le Comunicazioni Sociali dell'Arcidiocesi di Pescara-Penne. Laureato in Scienze della Comunicazione sociale e specializzato in Giornalismo ed Editoria continua la ricerca nell'ambito delle comunicazioni sociali. Ha collaborato con quotidiani di cronaca locale e ha coordinato negli ultimi anni la pagina diocesana di Avvenire.
Contact: Website

1 Comment on In meditazione della passione

  1. andrea // 31 marzo 2012 a 23:11 //

    anche a loreto domani sera 1 aprile alle 19,00 via crucis figurata

I commenti sono bloccati.