Ultime notizie

Verso la Pasqua “di pace e giustizia”

Gli auguri di monsignor Valentinetti e il programma delle celebrazioni della “settimana santa”

«Mentre guardiamo alla Pasqua di Risurrezione come alla meta della nostra vita e del nostro cammino quaresimale, come di consueto torno a sottolineare l’importanza delle celebrazioni liturgiche diocesane che immediatamente la precedono». Con queste parole monsignor Tommaso Valentinetti apre la lettera di invito agli appuntamenti della settimana santa.

Il programma prevede la celebrazione solenne della domenica della passione, domani, 1 aprile, alle 11.30 nella Cattedrale di San Cetteo. Mercoledì, alle 18.30, i fedeli della diocesi si ritroveranno presso il Palasport Giovanni Paolo II, in via Aldo Moro a Pescara, per la messa crismale. «Per il terzo anno consecutivo – continua l’arcivescovo – abbiamo scelto di celebrare questa solenne Eucaristia in un luogo ampio, che favorisca la partecipazione di tutti». Il triduo pasquale “aprirà” con la messa in Coena Domini, giovedì 5 aprile alle 18.30 in Cattedrale e continuerà con l’adorazione della croce, nella chiesa del Sacro Cuore, venerdì 6, alle 17.30, a seguire, la processione del Cristo Morto animata da Radio Speranza in Blu 87.6 (direzione San Cetteo, percorrendo c.so Umberto, via N. Fabrizi, via Venezia, c.so V.Emanuele II, via Conte di Ruvo, via D’Annunzio). Raggiungerà il culmine con la veglia Pasquale di sabato 7 aprile, nella chiesa dello Spirito Santo, in Pescara, alle 22.30 e con la celebrazione il giorno di Pasqua, in Cattedrale, alle 11.30.

«La domenica della passione – spiega don Vito Cantò, responsabile dell’ufficio liturgico – unisce il trionfo di Cristo al mistero della sua passione. Lo stesso Cristo che domenica verrà osannato sarà colui che nel triduo pasquale sarà tradito, crocifisso, trafitto, ma da quel costato squarciato scaturiranno i sacramenti della Chiesa». Anche per questo durante la messa crismale vengono benedetti gli olii degli infermi, dei catecumeni e consacrato il Crisma. «Questi stessi olii saranno accolti nelle singole comunità parrocchiali all’inizio delle celebrazioni in Coena Domini come segno di comunione con il nostro pastore e con la diocesi. Questi serviranno per amministrare i sacramenti dell’iniziazione cristiana nella madre di tutte le veglie, nella Pasqua di risurrezione».

«Prepariamo i nostri cuori ad intonare l’Alleluia – è l’augurio benedicente dell’arcivescovo, che giovedì santo laverà i piedi di dodici immigrati e che, la notte di Pasqua amministrerà il Battesimo a quattro adulti – annuncio profetico di salvezza per tutti gli uomini e per tutti i popoli, che aspirano alla giustizia e alla pace».

 

About Simone Chiappetta (424 Articles)
Direttore responsabile del notiziario online "Laporzione.it" e responsabile dell'Ufficio per le Comunicazioni Sociali dell'Arcidiocesi di Pescara-Penne. Laureato in Scienze della Comunicazione sociale e specializzato in Giornalismo ed Editoria continua la ricerca nell'ambito delle comunicazioni sociali. Ha collaborato con quotidiani di cronaca locale e ha coordinato negli ultimi anni la pagina diocesana di Avvenire.
Contact: Website