Ultime notizie

“Piermario non ce l’ha fatta”

La storia “comune” di un giovane calciatore professionista, “sfortunato”

Morosini non ce l’ha fatta! Era questa la percezione di migliaia di persone raccolte, sgomente, allo stadio Adriatico di Pescara, al 31’ minuto della partita di serie B tra la squadra locale e il Livorno ed è questa la notizia che giunge dall’ospedale civile di Pescara, dove il giocatore era stato trasportato, operato d’urgenza con l’applicazione di un pacemaker provvisorio, «ma senza dare – afferma Leonardo Paloscia, primario dell’unità di terapia intensiva cardiologica del nosocomio abruzzese ai microfoni di Sky– nessun segno di ripresa» dal campo, alla morte!

25 anni, promessa dell’Under 21, agli amaranto dall’inizio del campionato, Morosini non è il cosiddetto ragazzo fortunato. Perché dietro gli “invidiati” giocatori professionisti ci sono sempre e comunque storie comuni di vita. Già orfano di padre e di madre, il giovane centrocampista aveva perso anche il fratello ed oggi, gli ultimi passi verso la porta della vita eterna sono toccati proprio a lui. Dopo due cadute, simili a scivolate, il giovane, nato a Bergamo il 5 luglio del 1986, si è accasciato a terra alle spalle dell’arbitro, il signor Silvio Baratta, ma immediatamente dalla disperazione dei giocatori e dei dirigenti delle due squadre, dalle mani in testa, dai pianti dei compagni di squadra e degli avversari biancoazzurri si era percepita la gravità dell’accaduto.

Le urla di tifo a sostegno dei delfini in attacco e sotto di due goal si sono in un attimo trasformate in cori di sostegno per la ripresa del calciatore, con applausi e “rimbombanti” silenzi, con meraviglia e grida per la sospensione della partita, avvenuta immediatamente dopo la partenza dell’ambulanza. Non c’è vita che valga una partita e lo stadio questo lo sa bene. Quelle grida, purtroppo, non sono bastate per riportare Piermario in vita, ma lo accompagnano, senza dubbio, nel misterioso e incomprensibile progetto di Dio.

About Simone Chiappetta (448 Articles)
Direttore responsabile del notiziario online "Laporzione.it" e responsabile dell'Ufficio per le Comunicazioni Sociali dell'Arcidiocesi di Pescara-Penne. Laureato in Scienze della Comunicazione sociale e specializzato in Giornalismo ed Editoria continua la ricerca nell'ambito delle comunicazioni sociali. Ha collaborato con quotidiani di cronaca locale e ha coordinato negli ultimi anni la pagina diocesana di Avvenire.
Contact: Website

1 Comment on “Piermario non ce l’ha fatta”

  1. Ero allo stadio…
    non ho parole adatte ad esprimere la tristezza che provo per una vita che a 25 anni si ferma sul prato verde di un campo di calcio.
    Il sogno di gloria, di un ragazzo che amava lo sport, spezzato da un cuore che all’improvviso impazzisce…
    Una preghiera per te…

I commenti sono bloccati.