Ultime notizie

Esercitazione a Loreto, simulato un terremoto

Oltre 300 i volontari di Protezione Civile, giunti da più regioni italiane, hanno partecipato a Vestina 2012: la prima esercitazione del post terremoto aquilano

I volontari all'alzabandiera

L’antico e rinomato borgo di Loreto Aprutino da venerdì 18, fino a domenica è stato lo scenario ospitante di “Vestina 2012”, una delle prime esercitazioni di Protezione Civile nell’ambito del post terremoto del 6 Aprile 2009, organizzata dal Corpo Volontari Protezione Civile di Montesilvano con il sostegno dell’Ufficio Volontariato del Dipartimento di Protezione Civile, della Direzione Protezione Civile e Ambiente della Regione Abruzzo, dell’Anpas Abruzzo e del Comune di Loreto Aprutino.

Sono stati circa 300, infatti, i volontari di Protezione Civile ad essere giunti da Abruzzo, Lazio, Marche, Lombardia, Emilia-Romagna e Puglia per simulare le operazioni di soccorso ed emergenza che si potrebbero verificare a seguito di una forte scossa di terremoto. Così, in base al programma, dopo gli arrivi e l’accoglienza delle associazioni di volontariato, che sono state sistemate all’interno del campo base di 30 tende ubicato presso il campo sportivo sito in località Cappuccini, sabato si è passati alla fase operativa.

Vigili del Fuoco in azione

Simulazione di soccorso in eliambulanza

Erano le ore 11 quando il rintocco delle campane delle chiese loretesi ha simulato la scossa tellurica che ha recato danni a cose e a persone, con uomini e mezzi che hanno dovuto muoversi e coordinarsi al fine di cimentarsi nella ricerca di dispersi, feriti e morti fra le macerie “virtuali” del centro storico. A tal proposito, va sottolineato che le comparse chiamate a inscenare stati di shock e ferimenti, sono stati volontari del posto appositamente truccati da specialisti che hanno riprodotto fratture esposte e traumi in genere. Dal punto di vista sanitario piazza Garibaldi ha ospitato il Posto medico avanzato che ha accolto i traumi lievi, mentre un’eliambulanza del 118 ha simulato il soccorso ad un grave politraumatizzato.

Mezzi in azione per la simulazione incendio boschivo

Simulazione soccorsi su incidente stradale

Terminata la prima fase, nel pomeriggio, è stato simulato lo spegnimento di un incendio boschivo, al quale ha partecipato un elicottero AB 412 del Corpo Forestale dello Stato. Allo stesso tempo, dall’altra parte del paese, veniva simulato un incidente stradale con il coinvolgimento di due automobili ed una scuolabus, presso il quale sono intervenuti i Vigili del Fuoco volontari di Montesilvano che hanno estratto dalle lamiere i passeggeri feriti, poi affidati al personale sanitario. Ma al di là dei volontari, alle operazioni hanno preso parte altre componenti istituzionali del sistema di Protezione Civile come l’Esercito Italiano, con i militari del 123° Reggimento Chieti, il Corpo Forestale dello Stato, i Carabinieri, i Vigili del Fuoco ed il personale del Corpo nazionale Soccorso alpino e speleologico, coordinati dal presidente del Comitato organizzatore, Andrea Gallerati: «Nell’evento – ha spiegato il presidente di Vestina 2012 – abbiamo simulato 21 casi nei quali altrettanti simulatori hanno inscenato traumi e malori. È stata un’esperienza utile, dato che a seguito del sisma aquilano, questa è stata la prima esercitazione che ci ha fatto capire come migliorare nel coordinamento, specie in materia di comunicazione».

I volontari della sezione di Loreto Aprutino

Domenica infine, terminata l’ultima simulazione riguardante la ricerca di due dispersi, precipitati da un aereo superleggero, alle ore 11, ancora in piazza Garibaldi, si è tenuta terrà la cerimonia conclusiva di “Vestina 2012” alla presenza delle massime autorità civili e militari. In particolare sono intervenuti il vice Prefetto Antonella Palombo, il comandante del 123° Reggimento Chieti, colonnello Claudio Brunetto, il comandante della Compagnia Carabinieri di Montesilvano, capitano Enzo Marinelli, il presidente di Anpas Abruzzo, Serafino Montalti ed il sindaco di Loreto Aprutino, Remo Giovanetti: «Si è trattato – ha commentato il primo cittadino –  della prima esercitazione di Protezione Civile che abbiamo ospitato e per noi è stata una grande soddisfazione, perché da pochi mesi è nata l’associazione del Corpo volontari Protezione Civile di Loreto Aprutino e così per noi è stato un orgoglio ospitare l’evento, che ci ha permesso anche di verificare le capacità di gestire l’emergenza nel momento in cui ce ne fosse bisogno».

 

About Davide De Amicis (2674 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, e scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" nonché sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website