Ultime notizie

Anche abruzzesi fra i soccorritori in Emilia

Cinque volontari della Protezione Civile di Montesilvano hanno già raggiunto l’Emilia fra i primi, per realizzare un campo d’accoglienza

Case di recente costruzione crollate al suolo come castelli di sabbia e sfollati che vagano sulle strade in attesa di trovare una sistemazione all’interno dei campi di accoglienza. È questo il drammatico scenario in cui martedì sera si sono imbattuti gli uomini del Corpo Volontari Protezione Civile di Montesilvano e della sezione staccata di Loreto Aprutino al loro arrivo in Emilia, fra i primi gruppi abruzzesi a giungere sui luoghi colpiti dal nuovo sciame sismico che da due giorni sta nuovamente martoriando il modenese.

I mezzi di Montesilvano fra le macerie di Novi

Sono così partiti martedì ad ora di pranzo con tre automezzi al seguito, fra i quali un camion equipaggiato con una tensostruttura da montare, Alberto Lepore, Matteo Di Giovacchino, Dani Grosso e Federico Acconciamessa i quali, coordinati dal presidente Andrea Gallerati, al loro arrivo presso il campo di accoglienza gestito dall’Anpas a Novi di Modena, hanno avuto il compito di montare ed allestire la tensostruttura di 20×8 metri che da ieri mattina ospita la sala mensa che consentirà ai 100 terremotati accampati  di consumare i rispettivi pasti.

Un lavoro, quello dei cinque volontari, durato per tutta la notte fino alle prime luci dell’alba di ieri: «Dopo L’Aquila – ha riflettuto Gallerati – quello che abbiamo trovato in Emilia è un film già visto e non c’è niente da inventare. Ciò che di positivo emerge, però, è lo spirito combattivo e collaborativo che si riscontra nella popolazione molto educata, la quale individua nel volontariato di Protezione Civile un punto di riferimento». Con la sistemazione della prima tensostruttura, i cinque volontari pescaresi hanno quindi potuto fare rientro a Montesilvano, ma questi ultimi rappresentano solo una prima avanguardia. Infatti, per la prossima settimana, un’altra squadra è già pronta a partire e attende solo il via libera delle autorità: il loro delicato compito sarà quello di gestire uno dei campi gestiti dall’Anpas a Mirandola o a Novi di Modena.

About Davide De Amicis (2965 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato è stato direttore responsabile della testata giornalistica online Jlive radio, ha collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" e sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website