Ultime notizie

Due nuovi lavoratori nella vigna del Signore

Oltre un migliaio di fedeli, ieri sera, hanno gremito la Cattedrale di San Cetteo, partecipando all’ordinazione sacerdotale di Lorenzo Di Domenico e Pierluigi Pistone

“Chi dite voi che io sia?”. Con queste parole di Gesù tratte dal Vangelo di Matteo monsignor Tommaso Valentinetti, arcivescovo di Pescara-Penne, ieri sera ha accolto nella Cattedrale di San Cetteo i diaconi Lorenzo Di Domenico, 30 anni originario della parrocchia di San Martino di Elice, e Pierluigi Pistone, 37 anni proveniente dalla parrocchia del Sacratissimo Cuore di Gesù, nel giorno della loro ordinazione presbiterale.

don Gino Cilli

Un momento del rito di ordinazione

E i fedeli pescaresi hanno gremito in massa la Cattedrale per condividere la gioia e la festa insieme a decine di e sacerdoti giunti dall’intera arcidiocesi per concelebrare la solenne liturgia, fra i quali non poteva mancare don Gino Cilli che, in qualità di Rettore del Seminario regionale di Chieti, ha seguito la formazione dei due giovani a partire da quel 29 Settembre 2005 quando Lorenzo e Pierluigi vi entrarono: «”Chi dite voi che io sia?” – ha proseguito l’arcivescovo durante il rito di ordinazione – è la domanda che il Signore Gesù rivolge alla nostra Chiesa ed è la domanda che rivolge a voi, carissimi Lorenzo e Pierluigi perché possiate dare una risposta non scontata né tantomeno prefabbricata, ma possiate dire la vostra risposta d’amore al Signore, in pienezza di verità e soprattutto con scienza e coscienza di essere pronti a seguir il Signore che vi ha chiamato lungo questa via del presbiterato».

Don Lorenzo amministra la sua prima comunione

Mons. Valentinetti all'atto dell'ordinazione

E i due novelli sacerdoti hanno intrapreso con coraggio e determinazione questa via, lo si vedeva dagli sguardi emozionati, ma sereni che avevano nei momenti centrali della celebrazione, fin  quando Lorenzo e Pierluigi hanno vestito la casula rossa divenendo finalmente ministri di Dio, mentre l’assemblea per nulla appesantita dal gran caldo si scioglieva in un lungo applauso liberatorio. Un applauso che a fine celebrazione è divenuto un interminabile abbraccio da parte di tutti i presenti, mentre i due protagonisti neanche riuscivano ancora a realizzare l’accaduto: «In questo momento – ha raccontato don Lorenzo al termine della Santa Messa – provo una gioia immensa, mentre una grande pace mi avvolgeva mentre l’arcivescovo imponeva le mani su di me ed ora facciamo un passo dopo l’altro, con l’aiuto del Signore e di Maria». Ma è apparso ancora più emozionato il suo compagno di viaggio: «Mi sento circondato – ha scherzato don Pierluigi – In realtà sono emozionato, ho un po’ di timore, ma mi abbandono al Signore. È Lui che deve costruire, noi ci dobbiamo solo mettere a disposizione».

I fedeli intervenuti

don Pierluigi amministra la sua prima comunione

E il neo presbitero già delinea gli obiettivi della sua prossima missione:«Voglio diventare – si è ripromesso don Pierluigi Pistone – un santo sacerdote per santificare le anime che mi incontreranno». Una sfida, quest’ultima, con la quale entrambi avranno subito modo di confrontarsi dato che don Lorenzo Di Domenico è stato destinato alla parrocchia di Sant’Antonio di Padova a Montesilvano, presso la quale sarà vicario parrocchiale, così come lo sarà don Pierluigi Pistone, presso la Cattedrale di San Cetteo e la parrocchia degli Angeli Custodi: «Già da questa sera – ha sottolineato monsignor Valentinetti – li ho mandati a lavorare nella vigna del Signore, affinché possano dare il loro contributo al cammino di evangelizzazione». É non sarà facile la strada intrapresa da don Lorenzo e don Pierluigi, visto l’attuale contesto sociale secolarizzante: «Ciò che aspetta loro – ha confermato il presule – sarà un impegno per la nuova evangelizzazione. Sarà questa una sfida non indifferente».

About Davide De Amicis (2807 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero ed è direttore responsabile della testata giornalistica online Jlive radio. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" e sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website