Ultime notizie

I veleni del cementificio

Il WWF Abruzzo, ieri, ha pubblicato la lista delle emissioni del cementificio autorizzate dal 2008, invitando i cittadini alla protesta dura

Un cocktail di veleni, 878 tonnellate di biossido di Azoto, 375 tonnellate di biossido di Zolfo, 62,7 tonnellate di polveri, 1051 tonnellate di ossido di carbonio, 554 chilogrammi di metalli come arsenico, cromo e piombo. Sono questi i dati annui relativi alle emissioni, autorizzate dal 2008, sprigionate dal cementificio di Pescara che il WWF Abruzzo ha diffuso ieri, dopo averli ottenuti grazie al supporto dell’amministrazione comunale: «Siamo rimasti a bocca aperta – ha esordito Loredana Di Paola, segretaria del WWF Abruzzo – quando abbiamo visto il quadro delle emissioni già autorizzate. Ci chiediamo come sia stato anche solo concepibile nel 2008 rinnovare l’autorizzazione integrata ambientale con questi dati visto che la qualità dell’aria a Pescara era già ampiamente in una situazione di illegalità».

Loredana Di Paola, segretaria WWF Abruzzo

Un procedimento, quello di quattro anni fa, che a detta degli ambientalisti non ha coinvolto i cittadini e che si sarebbe dovuto ripetere anche per il rinnovo attuale richiesto dalla Sacci, società proprietaria dello stabilimento pescarese: «É legittimo chiedersi – si è interrogata la Di Paola – come sia stato possibile per Asl, Arta e Regione Abruzzo procedere ad un’autorizzazione che porta nell’aria di Pescara migliaia di tonnellate di sostanze come metalli pesanti, polveri sottili e  biossido d’azoto. Ricordiamo che per questi ultimi due parametri l’aria di Pescara non rispetta i limiti europei, ponendo Pescara e dintorni tra le città più inquinate d’Europa».

Dunque il WWF Abruzzo non si arrende alle logiche aziendali e dopo aver già diffidato, nei giorni scorsi, Asl e Regione sul rinnovo dell’autorizzazione ora attende un’autentica sollevazione popolare per manifestare la contrarietà dei pescaresi ad un eventuale prolungamento della presenza del cementificio. Lo farà predisponendo un sit-in, domani alle 11, davanti alla Asl di Pescara, ed organizzando una fiaccolata, sabato alle 18, con partenza da piazza Alessandrini.

About Davide De Amicis (2421 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista pubblicista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, e scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" nonché sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website