Ultime notizie

Ognissanti e defunti tra lumini e crisantemi

Si sono confermate due solennità molto sentite dai fedeli quella di Ognissanti e dei defunti, celebrate in preghiera senza rinunciare a fiori e lumini

Fedeli al cimitero dei Colli

Clima favorevole, cimiteri curati e in ordine, nessun rincaro nei prezzi di fiori e lumini e viabilità regolare. È questo il bilancio più che favorevole, sia dal punto di vista degli utenti che degli operatori commerciali e delle amministrazioni comunali, nei giorni in cui i pescaresi hanno onorato la memoria dei defunti e di Ognissanti ieri e giovedì.

Al cimitero di Colle Madonna, a Pescara Colli, infatti l’afflusso di cittadini è stato continuo e composto in questa due giorni, favorito dai sensi unici imposti sulle strade d’accesso, mare-monti in via Colle di Mezzo e monti-mare in strada Tiberi, con gli utenti che si sono potuti serenamente concentrare sulla ricorrenza: «Questa festa – ha spiegato la signora Rita Di Biagio – è un modo per entrare in comunione con i miei cari».

Un'utente all'acquisto di fiori

E a confermare la buon affluenza al cimitero dei colli sono stati i commercianti, meno toccati dalla crisi quest’anno: «Rispetto all’anno scorso è andata meglio – ha riflettuto Luciano Albertinelli, fioraio – e grazie all’assenza di venditori ambulanti, riusciremo a guadagnare un 10-15% in più arrivando ad incassare, a fine settimana, anche 3 mila o 4 mila euro». Consistente dunque la vendita di fiori, tra i quali il crisantemo è sempre il più scelto al prezzo medio di un euro e cinquanta centesimi, e di lumini, disponibili di varia grandezza a partire dai 70 centesimi fino ad arrivare ad un massimo di 2 euro e cinquanta centesimi.

Mons. Tommaso Valentinetti celebra a Colle Madonna

La concentrazione dei fedeli, inoltre, è stata massima alle ore 15:30 di giovedì, quando l’arcivescovo di Pescara monsignor Tommaso Valentinetti ha celebrato la Santa Messa, dalla cappella del cimitero, in memoria di tutti i defunti della diocesi. Anche spostandosi al cimitero di San Silvestro, in seguito, l’atmosfera era sempre la stessa con il lento e costante incedere di fedeli in raccoglimento verso i cancelli: «Questa visita – ha sottolineato Giampiero Gaspari – rappresenta il minimo di quello che si può fare per onorare chi è stato fra noi e ci ha voluto bene e ora non c’è più».

Il cimitero di San Silvestro

Anche a San Silvestro, poi, è stata apprezzata la pulizia del cimitero: «Questo di San Silvestro – ha raccontato Cetteo Marchesi – è un cimitero molto ordinato e curato». Un aspetto, quello della manutenzione, su cui l’amministrazione comunale pescarese ha molto puntato: «Abbiamo inviato una nota alla Fidia – ha anche ricordato l’assessore Berardino Fiorilli –, che gestisce i due camposanti cittadini, affinché venissero potenziati i servizi di pulizia ordinaria dei due cimiteri per garantire agli utenti la loro piena fruibilità nei giorni di massima affluenza».

Anche qui, tutto sommato, la crisi si è sentita meno: «L’attività – ha confermato Antonio Toto, fioraio a San Silvestro – va lentamente migliorando, riuscendo ad incassare fino al 10% in più dello scorso anno». Anche a Montesilvano, infine, la partecipazione della cittadinanza è stata nutrita, ma la crisi si è sentita di più:«Guadagneremo la metà – ha lamentato la fioraia Anna Pizii – rispetto al 2011».

About Davide De Amicis (3507 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985, laureato in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it è direttore responsabile di Radio Speranza, la radio della Chiesa metropolitana di Pescara-Penne. Recentemente ha collaborato con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato è stato direttore responsabile della testata giornalistica online Jlive radio, ha collaborato con Radio Speranza, scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" e sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website