Ultime notizie

Matrimonio: presentati i nuovi orientamenti

In un contesto storico nel quale le giovani coppie preferiscono la convivenza al matrimonio, il documento Cei rimette la famiglia al centro della società

«Educare all’amore e accompagnare nel percorso del fidanzamento sembrano, oggi, imprese particolarmente difficili, per alcuni, addirittura, improponibili, ritenendo che i mutamenti culturali e sociali siano tali da mettere radicalmente in discussione l’esistenza stessa dell’istituto del matrimonio». Con queste parole monsignor Enrico Solmi, vescovo di Parma e presidente della Commissione episcopale per la famiglia e la vita, ieri ha introdotto il nuovo documento della Conferenza episcopale italiana dal tema “Orientamenti pastorali sulla preparazione al matrimonio e alla famiglia” (scaricabile da http://www.chiesacattolica.it/famiglia/siti_di_uffici_e_servizi/ufficio_nazionale_pastorale_della_famiglia/00035941_

Orientamenti_pastorali_sulla_preparazione_al_matrimonio_e_alla_famiglia.html): «Nell’attuale contesto – ha spiegato monsignor Solmi – sembra perdere valore la condizione del fidanzamento a favore di ormai diffuse forme di convivenza, prematrimoniali o permanenti o almeno “finché ci vogliamo bene”. Anche il percorso di educazione all’amore pare seguire questa deriva, a tutto vantaggio della pretesa di una neutra informazione che assicuri un esercizio della sessualità privo di rischi per sé e per gli altri».

Mons. Enrico Solmi

Il documento dei vescovi è dunque motivato dalla considerazione che la comunità cristiana ben conosce queste posizioni e le scelte che ne conseguono, riconoscendo ancor di più e ribadendo il valore e la fiducia nella persona umana come essere educabile all’amore totale, unico, fedele e fecondo, come è l’amore degli sposi, attraverso un percorso progressivo e coinvolgente. Credendo così nella possibilità di educare e crescere nell’amore, il documento si propone di offrire linee rinnovate per i percorsi verso il matrimonio. Tra le riflessioni che il documento propone, emerge quella secondo cui “costruire la famiglia rinnova la società”, in quanto la famiglia si pone come cellula vivificante e risorsa feconda che partecipa alla vita della società per far crescere in umanità i suoi membri. La famiglia, inoltre, alimenta la coesione sociale essendone l’autentica sorgente.

Nell’ambito di questo orizzonte, come primo aspetto il documento analizza l’affettività e l’innamoramento in un contesto nel quale sembra prevalere una banalizzazione dell’amore sotto forma di puro erotismo. È a questo punto che viene invece riproposta la bellezza dell’amore umano con i valori correlati del pudore e della castità, rimettendo al centro il compito educativo dei genitori, oltre che il prezioso apporto dei carismi e della vita consacrata: «La preparazione al matrimonio – si legge negli Orientamenti episcopali – non è qualcosa d’improvvisato, ma un cammino graduale e continuo, da proporre per tempo. Solo così i fidanzati possono giungere a considerare la loro come una relazione umanamente matura in cui si ravvisino i tre elementi della identità, della reciprocità e della progettualità come coppia».

About Davide De Amicis (2488 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista pubblicista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, e scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" nonché sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website