Ultime notizie

I valori dello sport per onorare l’infanzia

E’ stato questo il tema del convegno sul diritto al gioco e allo sport, organizzato martedì dall’Unicef Abruzzo presso il Liceo Scientifico “Da Vinci” di Pescara

I relatori del convegno

Attraverso un convegno sul diritto al gioco e allo sport, dal tema “Io non vinco, tu non perdi, lealtà nella competizione sportiva senza…!!!”, il Comitato abruzzese dell’Unicef martedì pomeriggio ha celebrato la Giornata dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, indetta dall’Onu, in collaborazione con la sezione pescarese dell’Associazione Polizia di Stato.

Anna Maria Monti, presidente Unicef Abruzzo

Un appuntamento ospitato dal Liceo Scientifico “Leonardo Da Vinci” di Pescara colli che, oltre a relatori di prestigio, ha accolto anche gli atleti della Pescara Calcio a 5, militanti in serie A, e gli allievi della Scuola Calcio Flacco Porto di Pescara. Quest’anno ricorre il ventitreesimo anniversario dalla redazione della Carta dei diritti, ratificata dall’Onu il 20 Novembre 1989, a sostegno di bambini e ragazzi da zero a 18 anni: «Con questo provvedimento – ha spiegato Anna Maria Cappa Monti, presidente regionale dell’Unicef, parlando ai ragazzi – da oggetti di diritto siete diventati soggetti di diritto».

Antonio Martorella e Nicola Trifuoggi

Diritti, quelli dei più giovani, ma anche valori da acquisire al meglio: «Abbiamo voluto dare al convegno – ha precisato la Monti – una connotazione sportiva, avvicinandolo al mondo della scuola, perché lo sport è cultura e in esso sono sintetizzati tutti i valori della vita, come il rispetto per se stessi e per gli altri». Valori, questi, testimoniati da un ex campione e bandiera del calcio pescarese come Antonio Martorella: «Sono stato l’unico calciatore – ha ricordato l’attuale assessore provinciale al Lavoro – ad aver segnato in tutti i campionati italiani, dalla terza categoria alla serie A, laureandomi in Economia e Commercio. Ragazzi, se nella vita vi darete le giuste priorità raggiungerete i vostri obiettivi».

Giuseppe Capua, Antindopig Figc

Obiettivi da raggiungere con impegno e senza barare: «Nelle competizioni sportive – ha sottolineato Giuseppe Capua, presidente della Commissione Antidoping della Figc – c’è ancora chi pensa di migliorare i propri risultati ricorrendo a farmaci che peggiorano solo la salute, nonostante i controlli sofisticati». Controlli imposti da norme severe: «Il doping non va bene – ha sottolineato Nicola Trifuoggi, ex Procuratore della Repubblica di Pescara – ed è una regola che va rispettata con o senza sanzioni, perché lede la vita».

About Davide De Amicis (2489 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista pubblicista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, e scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" nonché sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website