Ultime notizie

Un cortometraggio per raccontare le Poste

Tre classi prime del Liceo Classico “D’Annunzio”, in rappresentanza delle scuole d’Abruzzo, hanno girato tre cortometraggi raccontando Poste Italiane

Francesco Polidoro, direttore Poste Pescara

Hanno raccontato con fantasia e creatività pregi e difetti, passato e presente dei 150 anni di Poste Italiane improvvisandosi attori e registi, girando sei interessanti e divertenti cortometraggi della durata di un minuto. Sono stati gli alunni delle classi prime del Liceo Classico “D’Annunzio” di Pescara, unica scuola abruzzese a partecipare al concorso “Poste in… cortometraggio”, ieri tutti riuniti nell’aula magna dell’istituto pescarese per scoprire quale classe, tra prima D, prima E e prima I, avrebbe vinto realizzando il miglior corto: «L’idea del progetto – ha esordito Francesco Polidoro, direttore della Filiale di Pescara di Poste Italiane – era quella di dare ai giovani la possibilità di poter rappresentare la nostra azienda con i loro occhi e, con orgoglio, sono qui a testimoniare che le nuove generazioni hanno assimilato perfettamente la crescita innovativa che ha contribuito a fare di Poste Italiane, la più grande realtà di servizi sul territorio».

Luciana Vecchi, dirigente scolastico

Un compito che non è stato facile per gli studenti del Classico, chiamati a realizzare un audiovisivo escluso dalle tradizionali competenze umanistiche richieste loro:« Per il nostro liceo – ha confermato Luciana Vecchi, dirigente scolastico – la collaborazione con Poste ha rappresentato una novità all’interno dell’offerta formativa della scuola, accolta subito con grande entusiasmo e partecipazione degli studenti, impegnanti in un creativo lavoro di comunicazione».

Il vice presidente della Provincia, Fabrizio Rapposelli

Un lavoro, coordinato dalla professoressa Anna Paola Giansante, che ha visto premiato come migliore corto il video “Poste: passato e presente”, girato dalla prima I, che ha raccontato le innovazioni dell’azienda italiana, aggiudicatasi anche il premio Simpatia con un secondo cortometraggio intitolato “Un regalo per te”, incentrato sulla scelta di un ragazzo di acquistare alle Poste il regalo per la sua fidanzata. Infine, una menzione speciale è andata al video “Stivali con le ali” curato dai ragazzi della pima E, che hanno filmato due amiche intente ad acquistare on line tramite Poste Italiane.

Successi, questi ultimi, condivisi dal sindaco di Pescara, Luigi Albore Mascia: «Questa iniziativa – ha osservato il primo cittadino – ha dimostrato la capacità di questa scuola di aprirsi all’esterno, interagendo con le istituzioni». Le due classi vincitrici, sono state premiate con una videocamera consegnata loro, tra gli altri, dal vice presidente della Provincia di Pescara: «Questo progetto – ha concluso Fabrizio Rapposelli è un’attività meritoria facendo conoscere i servizi di Poste Italiane consentendo, grazie all’occhio dei ragazzi, il loro miglioramento».

About Davide De Amicis (2508 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista pubblicista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, e scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" nonché sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website