Ultime notizie

Ragazzi disabili abruzzesi bene inseriti nella società

Emerge dall’indagine, curata dall’Unicef Abruzzo, “Il libro azzurro delle diverse abilità in Abruzzo”

Anna Maria Cappa Monti, presidente Unicef Abruzzo

È stata un evento nell’evento la Giornata del Ringraziamento 2013 celebrata ieri, presso la sala convegni della Fondazione Pescarabruzzo, dal Comitato regionale Unicef Abruzzo che ha presentato anche due importanti analisi sociologiche, come “Il libro azzurro delle diverse abilità in Abruzzo” e, a livello nazionale, il Rapporto annuale Unicef 2013 dal tema “La condizione dell’infanzia nel mondo 2013 – Bambini e disabilità”: «Presentando questi dati – ha esordito Anna Maria Cappa Monti, presidente regionale dell’Unicef -, ancora una volta applichiamo quel bel modo di vedere le cose, lo “strabismo d’amore” dell’Unicef, guardando la condizione dei bambini abruzzesi e, allo stesso tempo, quella dei bambini del mondo, stimolando la cultura del rispetto, della partecipazione e della condivisione verso coloro che sono diversamente abili».

Tra l’altro alla presentazione dei dati hanno assistito gli alunni della Scuola media “D’Annunzio” di Cepagatti, degli Istituti comprensivi Pescara 2 e 6 nonché della Scuola media “Villa Verrocchio di Montesilvano: «L’analisi “Il libro azzurro delle diverse abilità in Abruzzo” – ha illustrato Giulia Cipollone, coordinatrice del progetto – è stata condotta da noi volontari Unicef in sette Scuole superiori delle province di Chieti, Pescara e Teramo ed è consistita nella somministrazione di questionari agli studenti disabili, i quali hanno delineato un buon inserimento nel contesto sociale che li circonda».

Gli ospiti della Giornata del Ringraziamento

In particolare, il 35% degli intervistati ha dichiarato di frequentare gli amici, sia dentro che fuori casa, qualche volta durante la settimana, mentre il 55% utilizza i mezzi pubblici per spostarsi tutti i giorni e l’80%, inoltre, va in vacanza anche con pernottamento fuori casa. Per quanto concerne l’ambito scolastico, invece, il 66% del campione ritiene che la scuola frequentata sia adeguata alle proprie esigenze, dato che il 96% degli studenti intervistati ha l’insegnante di sostegno: «Ma l’aspetto sorprendente – ha aggiunto la coordinatrice dello studio – che ci fa sperare nella cura verso la condizione dei ragazzi disabili, sta nel 99% degli intervistati che ha sviluppato un’amicizia con i compagni di classe».

Alla kermesse sono intervenute diverse autorità, tra le quali l’assessore comunale alle Politiche Sociali Guido Cerolini, il Presidente della Provincia Guerino Testa ed il Prefetto di Pescara, Vincenzo D’AntuonoA loro e agli altri che ci sostengono – ha concluso Anna Maria Cappa Monti –, oggi abbiamo voluto dire grazie».

About Davide De Amicis (2725 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, e scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" nonché sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website