Ultime notizie

Pescara e Rio de Janeiro unite dalla Gmg

Sarà particolarmente intensa e suggestiva la Giornata mondiale della Gioventù dei giovani pescaresi, a Rio o a Città Sant’Angelo

Dopo un anno intenso di attività, la Pastorale Giovanile dell’arcidiocesi di Pescara-Penne è alle prese con gli ultimi preparativi della spedizione che, dal 23 al 28 luglio prossimi, farà vivere a 33 giovani pescaresi la ventottesima Giornata mondiale della Gioventù di Rio de Janeiro dal tema “Andate e fate discepoli tutti i popoli” mentre la stragrande maggioranza dei loro coetanei, impossibilitati a partire, la seguiranno in diretta audio-video, il 27 ed il 28 luglio, affollando a migliaia il campo sportivo  di Città Sant’Angelo per vivere la Gmg diocesana “Pescara chiama Rio, con il nostro Vescovo Tommaso”.

Don Domenico Di Pietropaolo, direttore della Pastorale Giovanile pescarese

Sarà dunque un evento nell’evento l’ultimo atto di un annata intenso per la Pastorale Giovanile diocesana, che si è rinnovata e rigenerata ristabilendo contatti costanti con tutte le parrocchie diocesane, attraverso la convocazione di incontri mensili frequentati assiduamente dai delegati parrocchiali. E tutto questo, avendo in mente un solo obiettivo: «Percepire l’anno della Fede – ha spiegato don Domenico Di Pietropaolo, direttore della Pastorale Giovanile diocesana – come tempo di riflessione sulla fede in Cristo, il capo, sulla fede nella Chiesa, suo corpo mistico e prezioso, e sulla fede, che diviene così fiducia, in tutte le realtà della nostra Diocesi, membra animate da un solo Spirito, quello del Vangelo».

E adesso, dunque, è il momento di infondere tutto quanto raccolto in quell’autentico “bagno di fede”, che è la Gmg: «Essa – ha sottolineato il direttore della Pastorale Giovanile diocesana – non consiste in un evento fine a se stesso, come spesso viene concepita, ma è una vera e propria chiamata del Papa, una chiamata esigente che deve coinvolgere tutti, laici e religiosi. Rispondere all’appello del Santo Padre è, per l’Ufficio dei Giovani, la priorità attuale ed è in nome di questo grande amore per Cristo e per la sua Chiesa».

Il logo della Gmg di Rio de Janeiro

La delegazione che raggiungerà Rio de Janeiro, affollando i quartieri in quei giorni riservati alla permanenza italiana di Copacabana e Maracanã, oltre a don Domenico Di Pietropaolo sarà coordinata anche due giovani referenti quali Carmine di Paolo, della parrocchia di San Giovanni Apostolo di Montesilvano, e Ilaria Pierfelice, della parrocchia di San Gabriele Arcangelo di Collecorvino: «Io – ha raccontato Carmine – farò il volontario a “Casa Italia”, la struttura che a Rio assisterà i pellegrini ed i vescovi italiani. Per me sarà bellissimo servire i miei connazionali, oltre che la Chiesa Universale».

Il resto della spedizione, invece, seguirà il programma ufficiale dell’evento, partecipando a tutte le catechesi che quotidianamente condurranno i vescovi italiane in alcune piazza della metropoli carioca per poi, il 27 ed il 28 luglio, presenziare alla veglia ed alla messa finale presiedute da Papa Francesco. E con loro, videocollegati da Città Sant’Angelo, ci saranno appunto altri migliaia di giovani pescaresi che si raduneranno, presso il campo sportivo angolano, alle 20 di sabato 27 luglio per vivere momenti di animazione, catechesi ed una celebrazione penitenziale che, alle ore 2 di sabato mattina, introdurranno la veglia del Santo Padre.

Mons. Tommaso Valentinetti, arcivescovo di Pescara-Penne

Successivamente, dopo la notte trascorsa partecipando all’adorazione eucaristica nella Cattedrale di San Michele Arcangelo o riposando all’interno del vicino Palasport, di buon mattino i giovani celebreranno le lodi e, dopo altri momenti di catechesi e animazione, rientreranno in Cattedrale per seguire la Santa Messa finale presieduta dall’arcivescovo di Pescara-Penne, monsignor Tommaso Valentinetti, che al momento dell’omelia si fermerà per ascoltare con i tutti i giovani, in diretta da Rio, le parole di Papa Francesco.

L’iscrizione alla Gmg diocesana potrà essere inoltrata consultando il sito web http://www.diocesipescara.it/uffici/giovani/gmg-rio e versando una quota di 5 euro. L’intera Gmg dei giovani pescaresi, presenti a Rio de Janeiro o collegati da Città Sant’Angelo, sarà inoltre animata dall’inno diocesano “Andate e fate discepoli tutti i popoli”: «In questo inno – ha concluso don Domenico Di Pietropaolo – abbiamo scelto di inserire quelli che secondo noi sono i punti salienti del messaggio del Santo Padre Benedetto XVI per la XXVIII Giornata Mondiale della Gioventù. Il tema principale, proposto dal Papa, è tratto dal Vangelo di Matteo nel quale il Signore invita i discepoli ad andare in tutto il mondo ad annunciare la gioia di essere cristiani. Nel canto viene reso ben visibile questo tema all’interno del ritornello, in cui abbiamo inserito alcune frasi tratte dai discorsi di Papa Francesco, ad esempio: “Non lasciatevi rubare la speranza”».

About Davide De Amicis (2464 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista pubblicista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, e scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" nonché sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website