Ultime notizie

A scuola di… risparmio

Sono stati gli alunni dell’Istituto comprensivo Pescara 7, i protagonisti di un progetto ideato da Poste italiane in occasione della Giornata mondiale del risparmio 2013

Gli alunni dell'Istituto comprensivo Pescara 7

Sono stati i 73 alunni dell’Istituto comprensivo Pescara 7, ieri, i protagonisti della seconda edizione di “Un sogno fatto apPosta”, il progetto ludico-formativo ideato da Poste italiane in collaborazione con Cassa depositi e prestiti per celebrare l’ottantanovesima edizione della Giornata mondiale del risparmio. Sono stati dunque gli alunni della classe quarta della Scuola primaria “11 febbraio 1944” e le tre classi quinte della Scuola primaria “Raffaele Laporta”, in contemporanea con altre 119 scuole italiane aderenti, al centro di una lezione interattiva sulla storia del risparmio delle famiglie italiane e sulle tappe che hanno segnato lo sviluppo e l’evoluzione del Paese, ospitata nell’aula magna della Scuola secondaria Luigi Antonelli.

Antonio D'Intino, Francesco Polidoro e Assunta D'Emilio

Così, i ragazzi hanno potuto apprendere meglio il valore del denaro ed il concetto di risparmio, non solo a livello economico ma anche energetico: «Poste – spiega Francesco Polidoro, direttore provinciale di Poste italiane – da sempre cerca di essere vicino alle future generazioni, perché fin da piccoli bisogna coltivare certi valori, parlando con i ragazzi sia dell’importanza del risparmio, inteso come mettere il soldino da parte, ma anche dell’importanza di evitare sprechi energetici, acqua, luce e gas, che la natura non concede illimitatamente». Un concetto, quello del risparmio, che i ragazzi hanno acquisito rappresentandolo attraverso disegni, poesie e filastroccheI migliori lavori – annuncia Polidoro – saranno selezionati insieme agli altri realizzati dai 5 mila bambini delle altre scuole coinvolte e, successivamente, raccolti nella seconda edizione del libro “L’arte di mettere da parte” che doneremo ai ragazzi».

Alcuni elaborati realizzati dagli alunni

A coordinare i lavori degli alunni nel progetto sono state le maestre Agnese Iarussi, Angela Serino, Giusi D’Inzeo, Anna Maria De Novellis, Errica Lorito, Stefania Chiocchio, Gabriella Cerri, Daniela De Leonardis, Laila De Rosini e Filomena Leone coordinate dalla preside Assunta D’Emilio: «Questa iniziativa – sottolinea il dirigente scolastico – è stata fondamentale per la formazione della personalità dei ragazzi i quali, imparando a dirsi dei no e a spostare la soddisfazione di un bisogno nel tempo, matureranno strutture mentali oltre che comportamentali. Per questo è importante anche mettere da parte 20 centesimi al giorno, per un progetto grande che ciascuno di loro costruirà». Una lezione, quella sul risparmio, valida anche per gli amministratori: «Forse questi incontri – ammette con ironia l’assessore comunale Antonio D’Intinooltre che nelle scuole, dovrebbero tenersi anche presso le amministrazioni pubbliche».

About Davide De Amicis (2488 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista pubblicista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, e scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" nonché sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website