Ultime notizie

Il Papa approva la Commissione protezione fanciulli

La decisione è stata presa da Papa Francesco, su proposta del Consiglio degli otto cardinali chiamato a ridisegnare il volto della Chiesa

Card. Sean Patrick O'Malley, Consiglio degli otto cardinali

Il Papa ha approvato la proposta di istituire una specifica Commissione per la protezione dei fanciulli, incaricata di consigliare la Santa Sede nel suo impegno per la protezione dell’infanzia e la prevenzione degli abusi. Ne ha dato notizia quest’oggi ai giornalisti il cardinale Sean Patrick O’Malley, membro del Consiglio degli otto cardinali, nel briefing svoltosi a margine del secondo incontro del Consiglio. In merito alle competenze ed alle responsabilità della Commissione, di cui faranno parte anche laici e religiosi, il Papa pubblicherà appositamente un apposito documento: «Continuando con decisione la linea intrapresa da Papa Benedetto XVI, e accogliendo una proposta avanzata dal Consiglio dei cardinali – ha detto il card. O’Malley – il Santo Padre ha deciso di istituire una specifica Commissione per la protezione dei fanciulli».

All’interno di quella che è la sua finalità principale, consigliare il Papa riguardo all’impegno della Santa Sede nella protezione dei bambini e nell’attenzione pastorale per le vittime degli abusi, la nuova Commissione, come ha spiegato il cardinale O’Malley alla presenza del direttore della Sala stampa Vaticana Padre Federico Lombardi, dovrà specificamente riferire circa lo stato attuale dei programmi per la protezione dell’infanzia, formulare suggerimenti per nuove iniziative da parte della Curia in collaborazione con vescovi, Conferenze episcopali, superiori religiosi e Conferenze di superiori religiosi; proporre nomi di persone adatte per la sistematica attuazione di questa nuova iniziativa, includendo laici, religiosi, religiose, sacerdoti con competenza nella sicurezza dei fanciulli, nei rapporti con le vittime, nella salute mentale, nell’applicazione delle leggi.

Papa Francesco

In attesa del documento con cui il Papa preciserà la composizione e le competenze della nuova Commissione il porporato, rispondendo alle domande dei giornalisti, ha detto che fra le possibili responsabilità di essa ci saranno le linee guida per la protezione dei bambini, lo sviluppo e l’estensione di norme, procedure e strategie per la protezione dei bambini e la prevenzione di abusi sui minori. Compito della Commissione sarà anche elaborare programmi di formazione per bambini, genitori, tutti coloro che lavorano con minori, di catechisti, la formazione di seminaristi, la formazione permanente dei sacerdoti; protocolli per la sicurezza dell’ambiente, codici di condotta professionale, attestazione di idoneità al ministero sacerdotale, screening e controllo della fedina penale, stato dell’azione delle richieste di valutazione psichiatrica; cooperazione con le autorità civili, segnalazione dei reati, attenzione alle leggi civili, comunicazioni riguardanti il clero dichiarato colpevole; pastorale in supporto delle vittime e dei familiari, assistenza spirituale, servizi di salute mentale; collaborazione con esperti nella ricerca e sviluppo della prevenzione degli abusi sui minori, psicologia, sociologia, scienze giudiziarie; collaborazione con vescovi e superiori religiosi, ottimizzazione della procedura, attuazione di leggi e linee guida, rapporto con i fedeli e con i media; incontri con le vittime; supervisione e recupero dei chierici colpevoli di abusi.

About Davide De Amicis (2657 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, e scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" nonché sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website