Ultime notizie

La Marcia per la pace tra austerità e fraternità

Sarà questo il senso della quarantaseiesima edizione della Marcia per la pace nazionale, che avrà luogo il 31 dicembre a Campobasso. Un pullman in arrivo da Pescara

Mons. Giancarlo Bregantini, arcivescovo di Campobasso-Bojano

Un passaggio di anno all’insegna dell’austerità e della fraternità, con gesti simbolici come la visita alla mensa dei poveri, al carcere, all’università, ai luoghi ecumenici. E la promessa di un messaggio di Papa Francesco da leggere nell’omelia. Così si presenta la quarantaseiesima edizione della Marcia nazionale per la pace che quest’anno si svolgerà il 31 dicembre a Campobasso, Città della pace per il 2014, organizzata da Cei, Pax Christi, Caritas italiana, Azione cattolica italiana, presentata ieri a Roma.

La Marcia è centrata sul tema del Messaggio per la Giornata mondiale della pace di Papa Francesco “Fraternità, fondamento e via per la pace”. Testimoni d’eccezione saranno il giornalista de La Stampa Domenico Quirico, sequestrato in Siria; Agostino Burberi, allievo di don Milani; don Franco Esposito, cappellano del carcere di Poggioreale di Napoli. È prevista la partecipazione di un migliaio di persone. Il percorso partirà alle 16.30 dalla chiesa di San Giuseppe Artigiano, arriverà alla mensa Caritas (inaugurata per l’occasione), quindi all’aula magna dell’Università degli studi del Molise, per l’incontro con gli ospiti e un momento musicale.

Il manifesto della 46ma edizione della Marcia per la pace

I partecipanti faranno poi un momento di preghiera al carcere di Campobasso, sosteranno davanti al Municipio, quindi a S. Antonio Abate, luogo ecumenico. La Marcia si concluderà con la messa in Cattedrale alle 22.30 (in diretta su Tv2000), con scambio di auguri equo-solidali a mezzanotte: «Campobasso – annuncia monsignor Giancarlo Bregantini, presidente della Commissione lavoro, giustizia e pace della Cei, nonché arcivescovo di Campobasso-Bojano – ospiterà la marcia la sera del 31 dicembre con quel sapore di secca contestazione che vuol trasformare un veglione spendereccio in un’austera marcia di speranza».

Per l’occasione, l’arcidiocesi di Pescara-Penne parteciperà organizzando un pullman che, alle ore 14.30 di martedì 31 dicembre, partirà da piazza dello Spirito Santo in Pescara alla volta di Campobasso: per informazioni è possibile contattare la Caritas diocesana, telefonando al numero 085.4510386 (http://www.diocesipescara.it/events/marcia-per-la-pace-nazionale). Comunque la Marcia per la pace verrà vissuta anche a livello diocesano, con la nona edizione che avrà luogo sabato 18 gennaio 2014 a Pianella, con partenza alle ore 18 da via Catania, venendo anticipata da un incontro di riflessione alle ore 16.

About Davide De Amicis (2658 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, e scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" nonché sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website