Ultime notizie

Sardegna: un mese fa le alluvioni

Caritas Italia “legge” le necessità a lungo termine e progetta gli aiuti

«I morti, gli sfollati, la devastazione del territorio alla quale abbiamo assistito non possono lasciarci indifferenti». Con le parole di don Francesco Soddu, Caritas Italia apre il comunicato ad un mese dalle alluvioni in Sardegna. «Come Chiesa – continua il direttore di Caritas Italiana – dopo aver soccorso chi è nel bisogno, consolato chi ha perso i suoi cari e dato una risposta a chi è in difficoltà, dovremo certamente riflettere anche sulle responsabilità che il Signore ci affida relativamente alla cura ed alla custodia dell’ambiente nel quale viviamo».

Per questo, dopo che i riflettori si sono abbassati, l’organismo pastorale della Chiesa cattolica rinnova la vicinanza e la volontà di continuare gli aiuti attraverso le Caritas locali che, in questo momento, stanno completando una mappatura sul numero di famiglie coinvolte, sui principali bisogni, sulle risorse già disponibili e soprattutto sulle priorità delle azioni da intraprendere nei mesi a venire.

Necessaria, quindi, la “lettura” delle necessità per orientare meglio le specifiche progettualità di medio-lungo termine, che, però, in base alle esperienze analoghe maturate da Caritas Italia saranno nella modalità di «contribuiti/voucher – specifica il comunicato – per l’acquisto di arredi o strumenti, sostegno (anche psicologico) alle categorie più vulnerabili, forme e strumenti di accesso agevolto al credito, sostegno al lavoro (es. borse lavoro)».

C’è quindi ancora bisogno di aiuto, possibile anche online attraverso il sito www.caritas.it.

 

About Simone Chiappetta (451 Articles)
Direttore responsabile del notiziario online "Laporzione.it" e responsabile dell'Ufficio per le Comunicazioni Sociali dell'Arcidiocesi di Pescara-Penne. Laureato in Scienze della Comunicazione sociale e specializzato in Giornalismo ed Editoria continua la ricerca nell'ambito delle comunicazioni sociali. Ha collaborato con quotidiani di cronaca locale e ha coordinato negli ultimi anni la pagina diocesana di Avvenire.
Contact: Website