Ultime notizie

San Silvestro rievoca “lu Sandandonie”

Si ripeterà domenica la tradizionale rappresentazione della vita di Sant’Antonio Abate a San Silvestro, giunta alla sua sedicesima edizione

Gli attori del Gruppo Sempre Amici

La festività di Sant’Antonio Abate, con le sue rievocazioni della vita del patrono degli animali, è assai radicata nel territorio abruzzese, ma proprio nel quartiere pescarese di San Silvestro trova una delle rappresentazioni più antiche che domenica si ripeterà, rigorosamente in dialetto, grazie alla sedicesima edizione de “Lu monne de Sandandonie”, portata in scena lungo le strade e nelle piazze dal Gruppo Sempre Amici, costituito dagli stessi residenti di San Silvestro: «A rendere unica la nostra rappresentazione – spiega Enzo D’Ascanio, portavoce del Gruppo Sempre Amici – è l’originalità delle musiche e dei testi, recitati e cantati, eseguiti nella versione originale così come hanno sempre fatto i nostri avi».

La benedizione dei pani e degli animali

Ma la rievocazione del Sant’Antonio non potrà avere luogo se, come da tradizione, non verrà anticipata dalla benedizione degli animali e dei pani impartita nella piazza antistante la chiesa di San Silvestro Papa dal parroco don Cristiano Marcucci, al termine della Messa, alle ore 12. Quindi, nel pomeriggio, i diciotto attori per passione sansilvestresi si caleranno nei panni di Sant’Antonio, del diavolo, degli eremiti e degli angeli riproponendo “Lu Sandandonie” nei luoghi da sempre teatro della tradizionale recita, alle ore 16.30 in via Lago di Provvidenza, alle 17.15 in via Mittiguerra, alle 18 presso la tipografia Sigraf, alle 19 in contrada Fontechiaro e infine, alle 20, in via del Trappeto: «La rappresentazione – precisa D’Ascanio -, sarà allegra e trascinante concludendosi con l’esecuzione di due stornelli, nel canto dei quali coinvolgeremo anche il folto pubblico».

Una scena della rappresentazione

Al termine, come impone la tradizione, verranno raccolti contributi in denaro e poi salsicce, uova e vino casereccio da devolvere in beneficenza: «Il ricavato – conclude il portavoce del Gruppo Sempre Amici – verrà destinato in parte alla nostra parrocchia ed in parte all’associazione Fratello mio onlus, impegnata nella realizzazione di progetti di sviluppo economico e culturale in Africa». Ma al di là della festa sansilvestrese, il Gruppo Sempre amici riproporrà “Lu Sandandonie” anche domani sera, in serata, a San Giovanni Teatino e sabato 25 gennaio a Tollo.

About Davide De Amicis (2946 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato è stato direttore responsabile della testata giornalistica online Jlive radio, ha collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" e sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website