Ultime notizie

Pescara più sostenibile grazie al Treno verde

Da ieri a martedì fa scalo presso il binario 1 della stazione di Pescara centrale il Treno verde di Legambiente, che mira a diffondere il concetto della sostenibilità ambientale in città

Il Treno verde ripartito ieri da Pescara

Francesca Aloisio, Legambiente Abruzzo

Una scolaresca visita il Treno verde

È in sosta da ieri al binario 1 della stazione di Pescara centrale il Treno verde di Legambiente che, a distanza di cinque anni, è tornato a far tappa nel capoluogo adriatico aprendo le porte dei suoi quattro vagoni fino a martedì a venti scolaresche abruzzesi, ogni giorno dalle 8.30 alle 13, e a tutti i cittadini, dalle 16 alle 19, che vorranno saperne di più su come rendere Pescara una città smart, più sostenibile e vivibile: «Con questa iniziativa – spiega Francesca Aloisio, componente della Segreteria regionale di Legambiente – vogliamo dimostrare che si può cominciare da subito, e con poco, a vivere bene e a far vivere bene nelle nostre città. Non servono grandi azioni, si può cominciare usando la bicicletta ed i mezzi pubblici, riciclando correttamente i rifiuti e consumando cibo stagionale a chilometro zero, senza ogm».

Simone Nuglio. responsabile Treno verde

E proprio per sensibilizzare l’opinione pubblica su queste tematiche è stato concepito il Treno verde: «Si tratta – racconta Simone Nuglio, responsabile del Treno verde di Legambiente – di una mostra interattiva itinerante che, nelle quattro carrozze, approfondirà rispettivamente temi riguardanti la mobilità sostenibile, l’urbanistica e l’edilizia sostenibili, gli stili di vita sostenibili, il verde e gli orti urbani».

Una carrozza del Treno verde, dedicata al verde urbano

Contestualmente, ci saranno altri appuntamenti che richiameranno l’attenzione dei pescaresi a partire da domani, quando alle ore 9 avrà luogo il Trofeo Tartaruga: «Sarà – descrive Nuglio – un contest della mobilità sostenibile, nel quale tre cittadini si sfideranno nel compiere lo stesso percorso utilizzando un auto, un mezzo pubblico ed una bicicletta, verificando chi arriverà prima sul binario 1 della stazione dimostrando il risparmio, nei tempi e nei costi, di cui si può beneficiare utilizzando mezzi sostenibili».

Una carrozza del Treno verde dedicata al riciclo dei materiali

Un’altra importante iniziativa, curata dall’equipe del Treno verde di Legalmbiente, sarà poi l’esecuzione di un monitoraggio costante dei livelli di inquinamento atmosferico ed acustico di Pescara, effettuato dal laboratorio mobile Italcertifer, mediante il posizionamento di centraline nei principali quartieri cittadini.

Mentre poco dopo, alle ore 11, verrà presentato il progetto Green Station con la sottoscrizione dell’accordo tra Legambiente Abruzzo e Ferrovie, per l’ubicazione della nuova sede regionale dell’associazione ambientalista sul binario 1 di Pescara centrale, che verrà prontamente riqualificato: «In questo nuovo spazio – conclude Francesca Aloisio – apriremo uno sportello rivolto ai cittadini, per parlare di temi come energia e turismo sostenibile».

About Davide De Amicis (2559 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista pubblicista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, e scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" nonché sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website