Ultime notizie

Emporio della Solidarietà: torna la raccolta alimentare

Domani, presso i punti vendita Simply ed Ipersimply di Pescara, Montesilvano, Silvi e Spoltore, sarà possibile fare una spesa solidale a favore dell’Emporio che assiste i meno abbienti

Il market di Cuore Caritas

Quella di domani sarà la quarta edizione della Raccolta alimentare per l’Emporio della solidarietà, il supermarket pescarese aperto da quattro anni nella sede dell’ex Circoscrizione Portanuova in via Rubicone grazie all’impegno della Caritas diocesana, che aiuta dignitosamente centinaia di famiglie a fare la spesa quando, sempre più asfissiate dalla crisi e dalla disoccupazione, non riescono neanche più a permettersi l’acquisto di beni primari.

Nicola Smigliani alla cassa dell'emporio

Così chiunque, recandosi presso uno dei punti vendita Simply ed Ipersimply di Pescara, Montesilvano, Silvi e Spoltore, potrà fare la spesa acquistando prodotti che potrà donare per rifornire i preziosi scaffali dell’emporio pescarese: «I clienti – spiega Nicola Smigliani, responsabile del progetto Emporio della Solidarietà – troveranno i nostri volontari che indicheranno quali prodotti saranno più necessari, ovvero quelli a lunga conservazione come pasta, latte, olio, riso, biscotti e scatolame in generale, per poi ritirarli e trasportarli all’Emporio».

È una struttura, quella quotidianamente gestita da 15 volontari dell’associazione Cuore Caritas, che dalla sua apertura ha purtroppo visto crescere costantemente i suoi sfortunati utenti: «All’inizio – sottolinea Smigliani – coloro che si rivolgevano a noi erano soprattutto stranieri mentre, con l’avanzamento della crisi economica, oggi la situazione si è rovesciata e da noi si rivolgono per l’85% italiani, per lo più pescaresi, che non arrivano a fine mese».

Il riepilogo dei prodotti più richiesti

I cosiddetti nuovi poveri, disoccupati e cassintegrati sui quali gravano spesso mutui e spese impreviste, orfani di una classe media che è stata spazzata via da un’economia in caduta libera: «Per questo –  spiega il responsabile del progetto Emporio della Solidarietà – cerchiamo di contribuire almeno facendo loro risparmiare i soldi della spesa così da poterli destinare al pagamento di bollette o di spese sanitarie».

Per accedere all’Emporio della Solidarietà, è necessario dapprima presentarsi presso la propria Caritas parrocchiale o, in alternativa, presso un’assistente sociale del comune di residenza i quali valuteranno la situazione, rilasciando una lettera di indirizzo all’Emporio che dovrà essere accompagnata dalla dichiarazione reddituale Isee. Entrambe verranno poi consegnate dal candidato presso il Centro di ascolto dell’Emporio della Solidarietà, che deciderà riguardo l’accoglimento della richiesta: «A questo punto – conclude Nicola Smigliani – consegniamo agli utenti una tessera a punti con scadenza trimestrale in modo da spingerli, nel frattempo, a trovare una via d’uscita ai loro problemi e, per fortuna, ciò accade spesso. Altrimenti, valuteremo il rinnovo». Per altre informazioni, visitare il sito web www.emporiosolidarietapescara.org.

Ecco dove trovare i punti vendita Simply ed Ipersimply:

IPERSIMPLY Via Statale Sud, 167 Silvi Marina

IPERSIMPLY Villa Raspa presso ARCA Spoltore (PE)

IPERSIMPLY via Tiburtina Valeria, 91 Pescara

SIMPLY Via del Circuito, 384 Pescara

SIMPLY Strada Provinciale San Silvestro Pescara

SIMPLY Via Valignani Pescara

SIMPLY Corso Umberto Montesilvano (PE)

About Davide De Amicis (2705 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, e scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" nonché sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website