Ultime notizie

Attivati dieci centri anti-violenza a Pescara

Sono attivi da venerdì a Pescara dieci centri anti-violenza del Movimento per la Vita, gestiti da esperti psicologi, che ascolteranno le vittime indirizzandole presso le strutture più appropriate

Un'immagine di via Caduti per servizio a Fontanelle

È stata la sede comunale di via Caduti per Servizio ad accogliere il primo dei dieci Sportelli di ascolto sociale per contrastare ogni forma di violenza contro la persona, uomo, donna, bambino, o anziano che sia. La struttura è stata formalmente aperta giovedì pomeriggio e il front office è stato affidato a psicologi debitamente formati e che, a partire da venerdì, sono divenuti pienamente operativi in ogni angolo di Pescara in modo da coprire in modo capillare la città.

È stato questo lo sviluppo concreto del Progetto Europeo “Legge, Sicurezza, Pienezza della Vita” finanziato con fondi europei intercettati, grazie alla Regione Abruzzo, nell’ambito dei bandi inerenti lo Sviluppo Economico e la Coesione sociale. Un progetto che andrà avanti per un anno, rappresentando anche una straordinaria finestra per la pubblica amministrazione al fine di programmare gli investimenti futuri e le proprie Agende di lavoro su una problematica tanto rilevante.

Luigi Albore Mascia, sindaco di Pescara

Alla cerimonia inaugurale erano presenti il sindaco di Pescara Luigi Albore Mascia, insieme al presidente del Movimento per la Vita Abruzzo Patrizia Ciaburro ed agli assessori comunali al Volontariato ed alla Politica della Casa, Maria Grazia Palusci ed Isabella Del Trecco, ma soprattutto unitamente a decine di cittadini del quartiere, tra cui gli esponenti dell’Associazione “Insieme per Fontanelle”: «Gli sportelli – precisa il sindaco Mascia – sono attivi da venerdì in ogni zona della città, dai Colli-Villa Fabio sino a Fontanelle, sportelli aperti per qualunque persona, dunque non necessariamente donne, perché la violenza può avere più forme. Nei front office gli utenti troveranno giovani psicologi che ascolteranno i propri interlocutori per poi inviarli ai vari servizi competenti, quindi Prefettura, Questura ed ospedale».

Patrizia Ciaburro, Movimento per la Vita Abruzzo

Ogni associazione, partecipante al progetto europeo (come nel caso del Movimento per la Vita), ha ricevuto un finanziamento pari a 60 mila euro, cifre non indifferenti: «Consideriamo – ricorda Patrizia Ciaburroche in Italia quasi un terzo della popolazione femminile è stata vittima di violenza, le situazioni sommerse e non denunciate costituiscono quasi il 90 per cento del fenomeno. E dai dati dei Centri Antiviolenza d’Abruzzo si riscontra che nel solo Comune di Pescara, tra il 2009 e il 2011, sono state mille le donne che hanno preso contatti con i centri. Dunque, l’obiettivo dei nostri dieci nuovi sportelli è quello di affrontare il fenomeno della violenza sulle donne, contrastando il silenzio in cui è facile che le donne si rinchiudano e la solitudine che si aggiunge spesso alla violenza».

I dieci centri sono stati aperti nelle seguenti sedi: Consultorio Pescara nord-Stanza 60, via Nazionale Adriatica nord, aperto il giovedì e venerdì dalle 15 alle 18 ed il sabato dalle 9 alle 12; sede del Movimento per la Vita, in via Mezzanotte, aperto il martedì e giovedì dalle 9 alle 12 e il mercoledì dalle 16 alle 19; Poliambulatorio medico, in via Pizzoferrato, aperto il lunedì dalle 12 alle 15, il martedì dalle 18 alle 21 e il venerdì dalle 17 alle 20; sede del quartiere Porta Nuova in via Caduti per Servizio, a Fontanelle, aperto il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 12; sede del quartiere Porta Nuova in piazza Grue, aperto il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 12; sede del quartiere Porta Nuova in via Rubicone, aperto il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16 alle 19; l’università D’Annunzio, in viale Pindaro, aperto il lunedì e mercoledì dalle 9 alle 12 e il venerdì dalle 16 alle 19; sede del quartiere Pescara Colli in via Di Sotto, aperto il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 12; sede del quartiere Castellamare in viale Bovio, aperto il martedì dalle 12.30 alle 15.30, il giovedì dalle 10.30 alle 13.30, il venerdì dalle 16 alle 19; infine lo Studio Associato in via Bernabei, al secondo piano, aperto il lunedì e mercoledì dalle 16 alle 19, e il venerdì dalle 9 alle 12.

About Davide De Amicis (2556 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista pubblicista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, e scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" nonché sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website