Ultime notizie

“Chiediamo al Signore di vivere la misericordia”

E’ stato questo l’invito rivolto ieri dall’arcivescovo Valentinetti ai presbiteri ed ai laici, presenti alla messa crismale per avviare, con la Pasqua, una rinnovata azione pastorale

Mons. Tommaso Valentinetti, arcivescovo di Pescara-Penne

«Al Signore chiediamo di essere capaci di vivere il mistero della misericordia, ministero che costantemente Papa Francesco ricorda a tutta la Chiesa». È stata questa l’esortazione rivolta ieri sera dall’arcivescovo di Pescara-Penne monsignor Tommaso Valentinetti nell’omelia della messa crismale, nella quale il presule ha consacrato e benedetto gli olii per i sacramenti, agli oltre cento presbiteri e all’intera comunità diocesana intervenuti al palasport Giovanni Paolo II di Pescara.

Un messaggio, alla luce della prossima Pasqua di Risurrezione, che ha richiamato tutti a farsi portavoce di un messaggio di speranza nei confronti del prossimo, con un occhio particolare verso gli ultimi ed i lontani dalla fede. Un appello, rivolto innanzi tutto ai sacerdoti: «Un ministero – osserva l’arcivescovo di Pescara-Penne – che il Papa ricorda a me vescovo e a voi carissimi presbiteri. Il ministero della misericordia, ovvero il ministero della confessione dei peccati, il ministero dell’assoluzione dei peccati. Un ministero grande di misericordia, così da mettere le persone cuore a cuore con l’amore di Dio e mettere tutti nella possibilità di ritrovare il cammino della fede: mettere tutti dentro la logica di un amore che sorpassa ogni conoscenza».

E se questo è il ministero che riguarda i sacerdoti un altro, invece, è indirizzato ai laici invitati a farlo proprio: «Testimoniare – spiega monsignor Valentinetti – l’amore del Signore. Nell’Evangelii Gaudium, Papa Francesco ci ricorda che siamo il popolo di Dio che si deve convertire in una nuova azione pastorale affinché i lontani, coloro che sono purtroppo delusi, quelli che vivono situazioni difficili, possano incontrare il Signore». Un’azione pastorale che l’arcivescovo ritiene indispensabile, sulla base del contesto emerso dalla visita pastorale che lo sta portando a visitare tutte le comunità parrocchiali dell’arcidiocesi: «Da ciò – sottolinea il presule – sto rilevando sempre di più quanta necessità ci sia di una nuova evangelizzazione, di arrivare veramente a tutti senza escludere nessuno».

Una constatazione, questa, dalla quale è giunto un richiamo collettivo all’impegno per imprimere un nuovo slancio pastorale alla vita delle parrocchie e, in generale, della Chiesa diocesana: «Pertanto – invoca l’arcivescovo -, ormai da otto anni al servizio nel ministero di questa Chiesa locale, vorrei con voi tutti, attraverso gli organi di partecipazione alla vita della diocesi, programmare un cammino di fede che ci impegni, tutti insieme, a mettere in pratica l’Evangelii Gaudium dentro la vita delle nostre comunità».

Infine, l’augurio rivolto all’intera comunità diocesana: «Il Signore – conclude monsignor Tommaso Valentinetti -, sotto lo sguardo della Vergine Maria, ci conceda di continuare ad annunciare un anno di grazia. Lo chiediamo per tutti noi, per quelle persone che sono particolarmente in difficoltà: mi riferisco a chi è senza lavoro, a chi è in situazioni difficili, a chi non sa come tirare avanti. Mi riferisco a tutti coloro che sono miseri e poveri, perché possano sentire fortemente la nostra presenza».

About Davide De Amicis (2654 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, e scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" nonché sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website