Ultime notizie

Erasmus+: formare i giovani investendo sull’Europa

Con un budget di 14,7 miliardi di euro, il progetto sarà rivolto ad universitari, giovani che intendono svolgere formazione professionale, oltre che ad insegnanti e volontari

«Investire nell’educazione e nella formazione è la scelta migliore che possiamo fare per l’avvenire dell’Europa e della sua gioventù. L’esperienza internazionale che si acquisisce con Erasmus+ stimolerà le competenze e le opportunità di impiego. Il nuovo programma Ue permetterà inoltre di finanziare azioni volte a migliorare la qualità dell’insegnamento e della formazione a tutti i livelli».

Androulla Vassiliou, Commissario europeo all'Istruzione

Lo ha affermato ieri a Berlino Androulla Vassiliou, commissario europeo per l’educazione e la cultura, presentando il nuovo programma comunitario Erasmus+, che fornirà occasioni di formazione all’estero ai giovani dei 28 Stati aderenti. Dotato di un budget di 14,7 miliardi per 7 anni, fino al 2020, il programma è rivolto a studenti universitari, a giovani che intendono svolgere formazione professionale, ma anche agli insegnanti e a volontari che intendono svolgere un servizio oltre i confini nazionali.

Si calcola che Erasmus+ consentirà tali esperienze culturali e di crescita a circa 4 milioni di persone. Le informazioni sulle opportunità all’estero sono specificate nel portale www.europa.eu. Ad esempio sono preventivati 450 mila posti per stage riservati a studenti universitari, 650 mila assegni per svolgere periodi formativi o di lavoro all’estero, 800mila posti per insegnanti e 200 mila per master post-laurea, 500mila opportunità di volontariato in un altro Paese.

 

About Davide De Amicis (2855 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero ed è direttore responsabile della testata giornalistica online Jlive radio. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" e sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website