Ultime notizie

“Siate fautori di una civiltà d’amore e carità”

Lo ha chiesto ieri Papa Francesco ai circa 60 mila confratelli delle Misericordie d’Italia, incontrati in piazza San Pietro. Presenti, tra loro, 350 volontari dal pescarese

Papa Francesco saluta i volontari della Misericordia

Erano in 350 i volontari pescaresi della Misericordia, appartenenti alle sezioni di Pescara, Moscufo, Alanno e Scafa, che ieri alle prime luci dell’alba sono partiti in pullman alla volta di piazza San Pietro a Roma, scendendo per un giorno dall’ambulanza così da prendere parte all’incontro nazionale dei volontari della Misericordia e dell’associazione donatori di sangue Fratres con Papa Francesco: «Siamo arrivati nella capitale – racconta Lorena Silvetti, componente del direttivo della Misericordia di Pescara e capospedizione – intorno alle 6.30, imbattendoci in una lunga fila prima di entrare in una piazza gremita da 60 mila volontari».

Alcune volontarie della Misericordia di Pescara

Quindi un alternarsi di canti e preghiere, culminati con i saluti del presidente delle Misericordie d’Italia Roberto Trucchi e dell’arcivescovo di Firenze monsignor Giuseppe Betori, ha scandito l’attesa dei confratelli della Misericordia, fino all’arrivo del Papa: «In questo momento – sottolinea Lorena – abbiamo provato un’emozione grandissima, con Papa Francesco che ha girato fra noi in Papa mobile».

Quindi l’atteso discorso del Pontefice il quale, attraverso il suo grande carisma, è tornato a scaldare il cuore dei volontari presenti, conferendo loro un preciso mandato: «Siate fautori – esorta il Pontefice, rivolgendosi ai confratelli – della civiltà dell’amore e della carità».

Un messaggio, che ha subito ispirato gli animi dei presenti: «Queste – riflette l’esponente della Misericordia di Pescara – sono state parole in linea con le nostre finalità, quelle di assistere gli ultimi ed i sofferenti. Perché il termine Misericordia vuol dire proprio: “donare agli ultimi”». Infine, i 350 volontari pescaresi si sono trasferiti sui colli romani, presso il Santuario della Madonna del Divino Amore dove hanno avuto ancora modo di raccogliersi in preghiera, prima di rientrare a Pescara.

About Davide De Amicis (2488 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista pubblicista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, e scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" nonché sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website