Ultime notizie

“Raccontare i migranti”, un dovere per capire

A Ragusa convegno Fisc con operatori di comunicazione per non cedere a cliché di pietismo o razzismo

“Raccontare i migranti”, questo il tema del XXIII seminario di formazione Monsignor Alfio Inserra organizzato dalla Federazione italiana della stampa cattolica in collaborazione con l’Ordine regionale dei giornalisti di Sicilia e l’ufficio per le comunicazioni sociali locale a Ragusa Ibla.

“Raccontare i migranti” è innanzitutto una necessità per comprendere, per capire, per non cedere a tendenze solite di cronaca, «per riflettere senza fuggire – ha affermato Gian Piero Saladino, direttore dell’Ucs Ragusa, ieri, all’apertura del convegno – per innovare senza cedere ai cliché e alle mode di una comunicazione oscillante, ancora spesso, fra razzismo e pietismo».

“Raccontare i migranti” è, altresì, dare voce ad un fragoroso silenzio. «Un silenzio che comunica valori e bisogni – ha sottolineato il sociologo Salvo Squillaci – che spesso ci sfuggono. Le loro sono delle biografie sofferte. Noi siamo capaci di accogliere, ma ci manca la conoscenza empatica dell’altro, del diverso da noi».

Zanotti, Saladino

“Raccontare i migranti” è una urgenza perché «qualcosa si muova – ha continuato il docente – cambi, si sviluppi. La parola, il Verbo, è lo strumento attraverso cui si concretizza la narrazione e si costruisce la comprensione della realtà. Qui ed ora occorre condividere il senso della nostra umanità. Dobbiamo evitare la comunicazione stereotipata che li vuole più zombie viventi che persone umane. Dobbiamo iniziare una nuova narrazione che si basi sul bene comune, prima che sia troppo tardi».

“Raccontare i migranti” è una responsabilità professionale in cui combaciano lettere e volti. «Occorre far prevalere – ha confermato Maurilio Assenza, direttore della Caritas diocesana di Noto – la geografia e la storia sull’immaginazione. Dobbiamo ascoltare gli immigrati, dar loro voce, per lasciarci interrogare e ripensare le nostre categorie mentali. Non dobbiamo limitarci a conoscere i loro bisogni ma anche i loro sogni».

“Raccontare i migranti”, infine, è una missione. «Noi siamo uomini di comunicazione – ha ricorda il presidente Fisc, Francesco Zanotti – e siamo chiamati a consumare le scarpe per andare alla ricerca dei fatti, dei volti e delle persone per evitare la globalizzazione dell’indifferenza. Il nostro impegno ci deve portare ad essere voci della realtà locale e delle periferie geografiche ed esistenziali. Voci di chi non ha voce, ma solo se questo non si limiterà ad essere uno slogan quanto, piuttosto, un programma di lavoro».

About Simone Chiappetta (448 Articles)
Direttore responsabile del notiziario online "Laporzione.it" e responsabile dell'Ufficio per le Comunicazioni Sociali dell'Arcidiocesi di Pescara-Penne. Laureato in Scienze della Comunicazione sociale e specializzato in Giornalismo ed Editoria continua la ricerca nell'ambito delle comunicazioni sociali. Ha collaborato con quotidiani di cronaca locale e ha coordinato negli ultimi anni la pagina diocesana di Avvenire.
Contact: Website