Ultime notizie

Una mela contro la sclerosi multipla

Un centro diurno attivo a Pescara per la socializzazione dei pazienti, oltre a servizi di trasporti sociali e consulenza. Questi i principali servizi svolti dall'Aism sul territorio pescarese

Decine di volontari della sezione Aism di Pescara, sabato e domenica nelle piazze di Pescara e provincia, venderanno sacchetti di mele il cui ricavato verrà devoluto per la ricerca scientifica contro la sclerosi multipla

Saranno presenti sabato e domenica nelle maggiori piazze di Pescara e provincia i volontari della sezione pescarese dell’Associazione italiana Sclerosi multipla, i quali daranno vita a “La mela dell’Aism: la campagna di raccolta fondi, che in parte verranno devoluti alla ricerca scientifica contro la grave malattia neurodegenerativa (che fa registrare una diagnosi ogni quattro ore in Italia) ed in parte sosterranno il funzionamento della sede pescarese dell’ente, che inviterà i cittadini ad acquistare un sacchetto da 2 chilogrammi di mele verdi, rosse o gialle al costo di 9 euro l’uno.

Uno stand dell'Aism a Pescara

Uno stand dell’Aism a Pescara

Un contributo, quello che verrà chiesto ai pescaresi, ampiamente ricompensato dalle attività che la sezione Aism, con sede nell’ex Circoscrizione Colli Villa Fabio presieduta da Giuseppina Scogna, svolge sul territorio a beneficio dei suoi 150 soci grazie a strutture come il Centro diurno “Elsa De Leonardis”, con sede nelle centralissima via De Amicis 34: «Il Centro diurno – spiega Daniela Navella, responsabile del servizio -, aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 15.30 alle ore 19.30, è frequentato da malati che vi svolgono essenzialmente attività di socializzazione, per continuare a vivere la comunità e la città, tese al potenziamento delle capacità residue per consentire loro di evadere da quella condizione».

Qui i soci pescaresi dell’Aism, coordinati da 80 fra operatori, volontari fissi, volontari saltuari e da 10 operatori del Servizio civile, si riuniscono partecipando a laboratori artistici, teatrali e manuali oltre che redigendo il giornalino ufficiale di sezione, fino a dar vita a gruppi di auto e mutuo aiuto e ad uscite di gruppo. Un altro servizio essenziale, rivolto a malati di sclerosi multipla e non, è poi quello del trasporto sociale: «Attraverso – sottolinea l’operatrice Aism – una convenzione stipulata con il Comune di Pescara, svolgiamo un servizio di taxi sociale ed ogni mattina, muovendoci a bordo di tre automezzi equipaggiati per il trasporto disabili, accompagniamo gli utenti presso i centri di riabilitazione affinché si sottopongano alle terapie».

Inoltre, da due anni è nato anche un gruppo giovani Aism, composto da 10 soci, essendo aumentata l’incidenza del male fra i giovani tra i 20 ed i 40 anni d’età, distruggendo sogni e progetti di vita: «La nostra missione – precisa la Navella – è essenzialmente quella di avere un mondo libero dalla sclerosi multipla. È questo lo stimolo con cui promuoviamo attività sociali, finalizzate al miglioramento della qualità della vita dei pazienti e dei loro familiari». Per informazioni, è possibile visitare il sito web della sezione Aism di Pescarahttp://www.aism.it/pescara/indexSS.aspx?codpage=ss40_hp 

About Davide De Amicis (2506 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista pubblicista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, e scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" nonché sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website