Ultime notizie

“Non fare il botto”: i consigli della Croce Rossa per un Capodanno sicuro

"Il maneggiare - ricorda Matteo Mattioli, commissario del Comitato pescarese di Croce Rossa - petardi e fuochi d'artificio comporta gravi rischi, come eventuali lesioni su mani, viso e occhi per le quali è importante un rapido accesso in ospedale"

Sono sette le regole elencate dal Comitato locale di Pescara della Croce Rossa Italiana per trascorrere un Capodanno sicuro, al riparo dai rischi insiti nell’utilizzo dei fuochi d’artificio

Le sette regole di prevenzione indicate dalla Croce Rossa Italiana

Non acquistare botti illegali, allontanare i bambini, non utilizzare i botti in locali interni, non accendere botti inesplosi, non toccare i botti inesplosi, non usare armi, riparare gli animali.

I volontari pescaresi di Croce Rossa

I volontari pescaresi di Croce Rossa

Sono queste le sette regole d’oro emanate dal Comitato pescarese della Croce Rossa italiana per consentire a quanti non potranno fare a meno di salutare l’arrivo del 2015 a suon di petardi, ricordando il divieto di esplosione di botti e petardi in vigore dal 24 dicembre al 7 gennaio istituito da un’ordinanza comunale, di utilizzarli perlomeno in sicurezza aderendo alla campagna informativa “Non fare il botto. A Capodanno festeggia senza di noi”: «Il maneggiare – ricorda Matteo Mattioli, commissario del Comitato pescarese di Croce Rossa – petardi e fuochi d’artificio comporta gravi rischi, come eventuali lesioni su mani, viso e occhi per le quali è importante un rapido accesso in ospedale, contattando tempestivamente il 118».

Da qui l’appello a festeggiare un Capodanno senza l’ausilio dei sanitari: «Vogliamo – conclude Mattioli – che non ci siano ancora feriti e mutilati o, peggio, decessi e ci appelliamo per un uso responsabile dei fuochi d’artificio».

In ogni caso, per tutte le eventualità il Comitato ha raddoppiato le ambulanze e i volontari in servizio per la notte di Capodanno.

About Davide De Amicis (2746 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, e scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" nonché sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website