Ultime notizie

“Basta con le elemosine alle famiglie, diamo uno stipendio ad ogni mamma”

"Lo Stato oggi - spiega Ettore Gotti Tedeschi - non ama la famiglia. Occorre un cambiamento culturale, per questo propongo che venga dato alla famiglia il Premio Nobel per l’economia"

E’ questa la proposta audace lanciata ieri dall’associazione Papa Giovani XXIII, nel corso del convegno bolognese dal titolo “Senza figli non c‘è crescita. Diamo uno stipendio ad ogni mamma””

Giovanni Ramonda, responsabile generale Comunità Papa Giovanni XXIII

Giovanni Ramonda, responsabile generale Comunità Papa Giovanni XXIII

«Le misure adottate venerdì dal Consiglio dei ministri a sostegno della maternità (rendere più flessibile la possibilità di fruire del congedo obbligatorio di maternità in casi particolari come quelli di parto prematuro o di ricovero del neonato, estensione massima dell’arco temporale di fruibilità del congedo parentale dagli attuali 8 anni di vita del bambino a 12, estensione dei congedi di paternità a tutte le categorie di lavoratori e quindi non solo per i lavoratori dipendenti come attualmente previsto, oltre al congedo previsto per le donne vittime di violenza di genere, ndr) sono importanti ma insufficienti. Siamo di fronte ad un’emergenza. Stiamo assistendo ad una epidemia della denatalità, che sembra inarrestabile e mina il futuro della nostra società. Per questo serve una misura forte e precisa».

Lo ha detto ieri Giovanni Ramonda, responsabile generale della Comunità Papa Giovanni XXIII, nel corso del seminario che si è tenuto a Bologna sul tema “Senza figli non c‘è crescita. Diamo uno stipendio ad ogni mamma”: «La nostra – spiega Ramonda – è una proposta netta: dare 800 euro al mese alle mamme fino al terzo anno di vita del figlio. Non siamo contro il lavoro o gli asili nido, ma siamo convinti che nei primi 3 anni di vita il bambino abbia bisogno della mamma».

Ettore Gotti Tedeschi, economista

Ettore Gotti Tedeschi, economista

Un’opinione, questa, suffragata dall’economista Ettore Gotti Tedeschi: «In questi anni – ricorda – ci siamo mangiati i risparmi delle famiglie, ma così abbiamo sacrificato l‘indipendenza e l‘autonomia della famiglia».

Quella della Papa Giovanni XXIII è una provocazione forte, ma serve però un appoggio più ampio, soprattutto a livello ecclesiale: «Perché lo Stato oggi – aggiunge Gotti Tedeschi – non ama la famiglia. Occorre un cambiamento culturale, per questo propongo che venga dato alla famiglia il Premio Nobel per l’economia, in quanto è la famiglia il motore dell‘economia, non solo italiana ma mondiale”.

About Davide De Amicis (2702 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, e scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" nonché sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website