Ultime notizie

“E’ in corso la distruzione dell’umanità, della qualità dell’umano”

Lo ha denunciato martedì la deputata Eugenia Roccella, alla presentazione del libro di Mcl e Osservatorio cardinale Van Thuan sul tema “La rivoluzione della donna, la donna nella rivoluzione”

Eugenia Roccella, deputata di Area popolare

«Il sesto rapporto sulla dottrina sociale della Chiesa nel mondo dà il senso di un percorso sempre più scivoloso e fa chiarezza su questa “distruzione dell’umanità”, nel senso di qualità dell’umano». Lo ha affermato la deputata Eugenia Roccella intervenuta martedì a Roma, nella sede di Radio Vaticana, alla presentazione del volume realizzato dal Movimento cristiano lavoratori (Mcl) e dall’Osservatorio cardinale Van Thuan sul tema “La rivoluzione della donna, la donna nella rivoluzione”: «Oggi – osserva la deputata Roccella – dobbiamo essere custodi dell’umano -, perché il percorso che stiamo seguendo è quello della disumanizzazione».

A suo avviso, dunque, si è strappata la generazione dal corpo: «E la vita – continua la parlamentare – oggi è prodotta in laboratorio e nell’ambito del mercato, accompagnata da contratti, ad esempio cedendo il “diritto di maternità”. Queste filosofie destrutturano le relazioni umane e mettono al centro una identità mutante, che è il trionfo dell’autodeterminazione».

Carlo Costalli, presidente del Movimento cristiano lavoratori

Carlo Costalli, presidente del Movimento cristiano lavoratori

Secondo Carlo Costalli, presidente del Mcl, il rapporto presentato è importante proprio perché si occupa del tema della donna: «Un tema attualissimo e molto spinoso – conferma Costalli -, da affrontare con la sapienza umana e cristiana della dottrina sociale della Chiesa. Un tema che ha in sé il rapporto tra famiglia e lavoro, la procreazione, l’identità sessuale, il gender, le nuove famiglie».

Aspetti, questi ultimi, al centro di alcuni controversi disegni di legge: «Nel Parlamento italiano – sottolinea monsignor Giampaolo Crepaldi, arcivescovo di Trieste e presidente dell’Osservatorio cardinale Van Thuan – ci sono leggi che se approvate cambierebbero radicalmente il nostro modo di procreare e le relazioni, qui si giocano valori assoluti. Così, lo sforzo che stiamo facendo è quello di collegare le problematiche della biopolitica con la dottrina sociale della Chiesa».

Monsignor Giampaolo Crepaldi, arcivescovo di Trieste e presidente dell'Osservatorio cardinale Van Thuan

Mons. Giampaolo Crepaldi, arcivescovo di Trieste e presidente dell’Osservatorio cardinale Van Thuan

Una linea culturale non facile da coltivare ma che, a detta del presule, rappresenta un servizio importante alla Chiesa italiana e non solo: «Il rilancio della dottrina sociale – ammette monsignor Crepaldi – stenta a dare i suoi frutti, forse è per questo che i cattolici impegnati in politica sono pochi e divisi. L’impressione è che abbiano un po’ abbandonato lo schema di convergere in Parlamento contro le leggi che colpiscono la dignità della persona umana, della vita e della famiglia. Tra cattolici è triste constatare come su temi fondamentali si proceda nella direzione del frantumarsi».

Pertanto, secondo l’arcivescovo di Trieste e presidente dell’Osservatorio Van Thuan, la vera grande sfida del convegno ecclesiale di Firenze sarà trovare una piattaforma comune.

About Davide De Amicis (2442 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista pubblicista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, e scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" nonché sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website