Ultime notizie

Anche a Pasqua tanti italiani affolleranno la mensa Caritas pescarese

Saranno 180 gli utenti che fra poco, a pranzo, riempiranno la mensa Caritas diocesana all’interno della Cittadella dell’accoglienza Giovanni Paolo II, serviti da 11 volontari

La mensa Caritas, all'interno della Cittadella dell'accoglienza Giovanni Paolo II a Pescara

Anche questa, purtroppo, sarà una Pasqua di intenso lavoro per i volontari della mensa Caritas diocesana, ospitata nella Cittadella dell’accoglienza Giovanni Paolo II di via Alento a Pescara, che accoglieranno circa 180 persone per il solo pranzo.

Erminio Di Filippo, responsabile della Cittadella dell'accoglienza

Erminio Di Filippo, responsabile della Cittadella dell’accoglienza

Infatti, nonostante gli annunciati spiragli di uscita dalla crisi economica, sembra che molte famiglie pescaresi non riescano proprio ad uscire dal tunnel: «Rispetto allo scorso anno – spiega Erminio Di Filippo, responsabile della Cittadella dell’accoglienza – la presenza degli italiani si sente ancora più forte, nonostante la presenza media faccia registrare un numero di italiani equivalente agli stranieri».

Tutta colpa di quella che molti economisti, più che crisi, ormai definiscono declino: «La crisi – osserva Di Filippo – incide sugli aspetti economici e la gente non arriva ancora a fine mese. Così la mancanza di denaro arriva addirittura a far sgretolare le famiglie, laddove non ci siano valori solidi alla base».

Insomma, gli undici volontari che, fra poco, serviranno il pranzo di Pasqua dovranno superare sé stessi per rendere speciale quello che, altrimenti, sarebbe solo un altro giorno di stenti: «Serviremo un menù – illustra il responsabile della mensa Caritas – a base di brodospaghetti al ragù per primo e agnello con le patate per secondo. Ovviamente non mancheranno i dolci, i quali saranno un’occasione per favorire le relazioni tra volontari e utenti».

don Marco Pagniello, direttore Caritas diocesana Pescara

don Marco Pagniello, direttore Caritas diocesana Pescara

E se la crisi non accenna a diminuire, i volontari non demordono: «Ammettono che la fatica avanza sempre più – rileva Erminio Di Filippo -, ma al posto di interrompere il servizio cercano nuovi volontari per ridistribuire lo sforzo».

E oltre alla povertà, c’è anche il problema dell’integrazione con gli immigrati: «Speriamo – auspica don Marco Pagniello, direttore della Caritas pescarese – che questa Pasqua porti pace, oltre al desiderio di ritrovarsi tutti come famiglia umana».

About Davide De Amicis (2531 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista pubblicista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, e scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" nonché sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website