Ultime notizie

Torna, con spazi ridotti, la festa della Madonna dei Sette Dolori

"Con quello che c’è da pagare per la Cosap - spiega il professor Giuseppe Troiano, presidente del Comitato feste -, siamo stati costretti ad escludere Strada vecchia della Madonna dall’area riservata ad ospitare la festa, che avrà luogo in via del Santuario e via di sotto"

Da domani a lunedì, a Pescara colli, si svolgerà la festa più amata dai pescaresi con un ricco programma liturgico-civile condito da qualche polemica

La processione della Madonna dei Sette Dolori un uscita dalla Basilica di Pescara Colli

Da domani a lunedì, come accade ogni anno a cavallo del primo fine settimana di giugno, Pescara colli tornerà a festeggiare la Madonna dei Sette Dolori, compatrona dell’arcidiocesi di Pescara-Penne, veneratissima dai pescaresi e non solo che affolleranno le celebrazioni liturgiche all’interno della Basilica a Lei dedicata, oltre che gli eventi del programma civile di tutto rispetto.

Il programma dei festeggiamenti, infatti, aprirà domani alle 18 con l’esposizione della statua della Madonna all’interno del Santuario dei Colli. Alle ore 21.30, si esibirà l’orchestra spettacolo “Studio 1”. Sabato, alle ore 16.30, Padre Guglielmo Alimonti impartirà la benedizione ai malati, seguita dal concerto de “I fanastici live band”.

Mons. Tommaso Valentinetti, arcivescovo di Pescara-Penne, presiederà la Santa Messa di lunedì

L‘arcivescovo Valentinetti, presiederà la Santa Messa di lunedì

Domenica, alle ore 18.30, si svolgerà, inoltre, la processione della statua della Madonna dei Sette Dolori nelle vie dei Colli e, alle 21.30, il concerto della cover band “Abba Dream”. Lunedì 8 giugno, alle 18.30, sarà invece l’arcivescovo di Pescara-Penne monsignor Tommaso Valentinetti a presiedere la liturgia eucaristica mentre, alle 21.30, chiuderà in bellezza la musica di Eugenio Bennato.

L’unica nota stonata della festa 2015 è però rappresentata dalla Cosap, la tassa di occupazione del solo pubblico il cui pagamento sarebbe dovuto essere scontato del 75% grazie ad una delibera comunale di cui, però, il Consiglio comunale del 22 maggio scorso non ha approvato l’immediata esecutività costringendo il Comitato feste della Madonna dei Sette Dolori a sborsare la cifra intera e quindi, purtroppo, ad assumere una dolorosa decisione: «Con quello che c’è da pagare per la Cosap – spiega il professor Giuseppe Troiano, presidente del Comitato feste -, siamo stati costretti ad escludere Strada vecchia della Madonna dall’area riservata ad ospitare la festa, che avrà luogo in via del Santuario e via di sotto».

La beffa, tra l’altro, è che la festa dei Colli, rispetto alle successive feste patronali di Sant’Antonio di Padova o di Sant’Andrea, non rientra nello sconto sulla Cosap solo per pochi giorni: «Vorremmo sapere perché – si interroga sconcertato Troiano – per pochi giorni non siamo potuti rientrare nei parametri di questa agevolazione? A questo punto, siamo costretti a rinunciare a Strada vecchia della Madonna, concentrando le bancarelle interamente in via Del Santuario».

Nel frattempo deputati, consiglieri comunali del Pd e parte della maggioranza stanno pensando di rimborsare il pagamento della Cosap mediante contributi volontari, ma ormai la frittata è fatta.

About Davide De Amicis (2421 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista pubblicista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, e scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" nonché sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website