Ultime notizie

Vicoli intitola il Giardino comunale all’eroe polacco Pilecki

"È un momento di grande emozione - spiega l'ambasciatore Orlowski -, per l’Ambasciata di Polonia, partecipare a questa cerimonia solenne e semplice. Solenne perché dedicata ad una persona eccezionale, un combattente protagonista della resistenza polacca, martire dei regimi totalitari nazista e stalinista. Semplice perché un piccolo comune abruzzese, senza particolari legami con la Polonia, ha saputo riconoscere all’azione di Pilecki un valore universale e immortale in quanto uomo integro e coraggioso"

Un omaggio riconosciuto dal popolo polacco attraverso la presenza dell’ambasciatore di Polonia in Italia Tomasz Orlowski

La cerimonia d'intitolazione del Giardino comunale di Vicoli a Witold Pilecki

È Vicoli il primo comune al mondo, al di fuori dei confini polacchi, a rendere omaggio al martire dei due regimi totalitari nazista e stalinista Wiltord Pilecki, avendogli ieri intitolato il Giardino comunale.

Tomasz Orlowski, ambasciatore di Polonia in Italia

Tomasz Orlowski, ambasciatore di Polonia in Italia

Una cerimonia, quella dedicata soldato polacco che nel 1940 si fece internare nel campo di concentramento di Auschwitz per svelare le atrocità compiute sui prigionieri dalle truppe naziste e che poi combatté il regime comunista in Polonia fino a farsi catturare e giustiziare nel 1948, intitolata “Un piccolo borgo d’Abruzzo per un grande eroe d’Europa”, organizzata in collaborazione con l’Unione delle Pro Loco d’Italia, che ha riscosso tanto clamore e successo in Polonia da far intervenire nella piccola località vestina l’ambasciatore della Repubblica di Polonia in Italia Tomasz Orlowski: «È un momento di grande emozione – spiega il diplomatico -, per l’Ambasciata di Polonia, partecipare a questa cerimonia solenne e semplice. Solenne perché dedicata ad una persona eccezionale, un combattente protagonista della resistenza polacca, martire dei regimi totalitari nazista e stalinista. Semplice perché un piccolo comune abruzzese, senza particolari legami con la Polonia, ha saputo riconoscere all’azione di Pilecki un valore universale e immortale in quanto uomo integro e coraggioso».

La targa in pietra bianca della Maiella, intitolata a Witold Pilecki

La targa in pietra bianca della Maiella, intitolata a Witold Pilecki

Un’iniziativa, quella dell’intitolazione del Giardino comunale avvenuta con la scopertura di una targa in pietra bianca della Maiella, nata dall’idea del ventiquattrenne assessore comunale alla Cultura di Vicoli Davide Di Giovanni: «Questo piccolo borgo d’Abruzzo – commenta il giovane amministratore – oggi diviene borgo del mondo in onore di questo martire della libertà».

L‘ambasciatore Orlowski con il sindaco di Vicoli Catia Campobasso e l‘assessore alla Cultura Davide Di Giovanni

L‘ambasciatore Orlowski con il sindaco di Vicoli Catia Campobasso e l‘assessore alla Cultura Davide Di Giovanni

Alla cerimonia hanno preso parte le autorità civili e militari, accolte dal sindaco del piccolo centro pescarese: «Questa intitolazione – sottolinea Catia Campobasso, rivolgendosi all’ambasciatore Orlowski – è segno del legame sempre più forte esistente tra il popolo italiano e quello polacco. Mai potremo dimenticare quanto avete fatto per questa nostra Patria, come per la liberazione di Montecassino dove solo la tenacia e la forza dei polacchi poteva riuscirvi».

Marco Patricelli, storico

Marco Patricelli, storico

Una storia, quella dell’eroe polacco Wiltord Pilecki, ricostruita dallo storico Marco Patricelli attraverso il libro intitolato “Il volontario”: «I polacchi – ricorda l’esperto – sono stati i più fedeli amici dell’Italia nell’epoca risorgimentale. Infatti l’inno nazionale polacco nasce a Reggio Emilia, insieme all’inno di Mameli. E i due inni, tra l’altro, contengono una vicendevole citazione rappresentando un caso unico nella storia dei rapporti tra i popoli. Pilecki ha quindi perfettamente incarnato gli ideali risorgimentali di Mazzini della Giovine Italia e della Giovine italia, con i polacchi che si sono battuti insieme a Garibaldi nelle guerre d’indipendenza e gli italiani che andarono a combattere in Polonia».

Intanto, il legame che si è instaurato tra Vicoli e la Polonia verrà ulteriormente consolidato: «Mi impegnerò – conclude l’ambasciatore Tomasz Orlowski – a cercare un comune polacco da gemellare con Vicoli».

About Davide De Amicis (2487 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista pubblicista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, e scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" nonché sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website