Ultime notizie

“Il Governo sta mettendo all’angolo la famiglia”

"Voglio fare un appello ai cattolici - afferma monsignor Galantino -, ma non solo, perché togliamoci dalla testa che la famiglia fatta da padre, madre e figli sia un problema della Chiesa. La famiglia che assicura il futuro alla società, non è problema della Chiesa, è una realtà presente nella Costituzione, che riguarda tutta la società"

Lo ha dichiarato ieri monsignor Nunzio Galantino, segretario generale della Conferenza episcopale italiana, ospite della trasmissione Rai “In mezz’ora”

Monsignor Nunzio Galantino, segretario generale della Conferenza episcopale italiana

«Chiedo che la politica non sia strabica. Non si può pensare a un governo che sta investendo tantissime energie per queste forme di unioni particolari e di fatto sta mettendo all’angolo la famiglia tradizionale, che deve essere un pilastro della società».

Matteo Renzi, presidente del Consiglio dei Ministri

Matteo Renzi, presidente del Consiglio dei Ministri

Lo ha dichiarato ieri monsignor Nunzio Galantino, segretario generale della Conferenza episcopale italiana, a proposito del disegno di legge Cirinnà durante la trasmissione “In mezz’ora” su Rai Tre: «Voglio fare un appello ai cattolici – afferma monsignor Galantino -, ma non solo, perché togliamoci dalla testa che la famiglia fatta da padre, madre e figli sia un problema della Chiesa. La famiglia che assicura il futuro alla società, non è problema della Chiesa, è una realtà presente nella Costituzione, che riguarda tutta la società».

Per questo, l’appello del presule è stato rivolto a tutti, cattolici e non cattolici: «E non è un appello per non fare – precisa -, ma per fare. Avendo chiaro che se qualcuno viene dall’estero e legge solo i giornali italiani, ha l’impressione che in Italia ci sia solo il problema delle coppie fatto e non i problemi delle famiglie normali. A noi non va bene».

E questo, a detta dell’alto prelato, i parlamentari dovranno comprenderlo in coscienza: «Spero che il Parlamento – auspica il segretario generale della Cei – non ne abbia bisogno, non serve un Parlamento al giogo del prete di turno. Spero in un Parlamento che non ha bisogno del vescovo o del Papa che glielo dicano».

Il Parlamento italiano

Il Parlamento italiano

Insomma, la Conferenza episcopale italiana non ha alcuna intenzione di fare appello ai parlamentari cattolici, affinché facciano obiezione di coscienza sul ddl Cirinnà: «La Chiesa e l’Italia – ribadisce Galantino – hanno bisogno di una classe dirigente al passo della società e non si può far Chiesa avendo in testa sempre gli stessi schemi. Essere legati agli schemi è pericoloso, e questo vale anche per la politica».

Quanto alla necessità di una nuova classe dirigente, monsignor Nunzio Galantino ha concluso: «Penso sia importante un ricambio della politica. Non è un discorso di rottamazione. È un problema fisiologico: i ragazzi hanno un modo tutto diverso di accostare la realtà».

About Davide De Amicis (2722 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, e scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" nonché sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website