Ultime notizie

“Questo umanesimo riaffermi il valore della persona umana”

Lo ha affermato ieri sera il cardinale Edoardo Menichelli, arcivescovo di Ancona-Osimo, presentando il Manifesto per la vita

Il cardinale Edoardo Menichelli, arcivescovo di Ancona-Osimo

«Abbiamo davanti la necessità di collaborare perché questo umanesimo riaffermi il valore della persona umana, se non riusciremo a farlo la strada sarà più problematica e, come vescovo, posso dire anche più peccaminosa».

Lo ha affermato ieri sera il cardinale Edoardo Menichelli, arcivescovo di Ancona-Osimo e assistente nazionale Associazione medici cattolici italiani (Amci), presentando il “Manifesto per la vita” a conclusione del convegno “Il Vangelo della vita per un nuovo umanesimo – Sfide e prospettive a 20 anni dalla pubblicazione dell’Evangelium Vitae”: «Dobbiamo – il monito del cardinale – ridare a questa umanità una identità, che la nobiliti e la metta in un circuito di collaborazione. Oggi c’è un grande peccato, il tentativo di essere onnipotenti nei confronti della vita, ma la medicina non può essere onnipotente, sarebbe un’usurpazione, la medicina cura, non ridà la vita. Liberiamoci dall’onnipotenza».

Il porporato, si è dunque chiesto che cosa manchi alla nostra antropologia attuale: «A me pare – la risposta – che questo nostro umanesimo rischi di mancare d’anima, e se manca l’uomo manca la persona».

Da qui, dunque, l’esigenza di elaborare il Manifesto per la vita: «Rinnoviamo il nostro impegno – esordisce il Manifesto – a favore della vita, rivolgendo anche un accorato appello per un nuovo slancio missionario».

Ai responsabili delle istituzioni sanitarie, anzitutto quelle di ispirazione cristiana, l’appello chiede di contribuire con decisione a realizzare luoghi di evangelizzazione e promozione e difesa della vita. Chiesto anche l’effettivo esercizio del diritto di obiezione di coscienza.

Al mondo della politica e agli amministratori del bene comune, il Manifesto chiede che la vita umana e la sua dignità sia tutelata in ogni sua stagione, soprattutto quando è più fragile e indifesa, auspicando inoltre una maggiore attenzione alle politiche familiari, garanzia di futuro e di sviluppo del nostro Paese.

Un appello rivolto a tutti: «Perché – conclude il documento – si promuova ad ogni livello e in ogni circostanza l’invito di Giovanni Paolo II a essere il popolo della vita che annuncia, celebra e serve il “Vangelo della vita” in una coraggiosa ed efficace opera educativa per un nuovo umanesimo in Gesù Cristo».

Infine il cardinale ha annunciato di avere chiesto per l’Anno della misericordia una giornata giubilare per il mondo della sanità, che si celebrerà il 22 ottobre 2016.

About Davide De Amicis (2531 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista pubblicista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, e scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" nonché sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website