Ultime notizie

In una scuola pescarese la prima merenda a chilometri zero d’Abruzzo

"Non facciamo altro - spiega Antonella Di Crescenzo, direttrice amministrativa del Liceo - che attuare le nuove linee guida emanate dal Ministero della Pubblica Istruzione, per educare i ragazzi a scegliere cibi sani prodotti con criteri ecosostenibili"

Il Liceo Misticoni-Bellisario di Pescara, grazie ad un accordo con Coldiretti Abruzzo, dal primo dicembre servirà solo panini, yogurt e frutta bio a ricreazione

Gli studenti del Liceo Misticoni-Bellisario prendono "d'assalto" il banco degli assaggi

È il Liceo artistico, musicale e coreutico “Misticoni-Bellisario” di Pescara la prima scuola abruzzese, tra le prime in Italia, a mettere al bando alimenti industriali e merendine per far posto ad una ricreazione salutare e di qualità a base di panini al prosciutto, al formaggio o con lattuga, yogurt e frutta di stagione rigorosamente a chilometro zero in quanto prodotti da aziende agrituristiche locali.

Giovedì il test della rivoluzione, che partirà dal prossimo 1 dicembre e andrà avanti fino al termine dell’anno scolastico, grazie alla sinergia che la scuola ha stretto con Coldiretti Abruzzo e Campagna amica attraverso il progetto dal titolo “Mangiar bene: alimentazione, scuola e salute”: «Non facciamo altro – spiega Antonella Di Crescenzo, direttrice amministrativa del Liceo – che attuare le nuove linee guida emanate dal Ministero della Pubblica Istruzione, per educare i ragazzi a scegliere cibi sani prodotti con criteri ecosostenibili».

Lo stand di Coldiretti e Campagna amica presso la scuola pescarese

Lo stand di Coldiretti e Campagna amica presso la scuola pescarese

Sarà dunque un’azienda agrituristica di Cepagatti, affiliata alla rete del mercato di Campagna amica, a produrre e distribuire questi prodotti nei tre plessi dell’istituto, in via Einaudi, viale Kennedy e via Passolanciano, soddisfacendo l’appetito di 1.200 studenti: «I prodotti – garantisce Mauro Del Ponte, coordinatore di Campagna amica Abruzzo – arriveranno esclusivamente da aziende certificate e controllate, venendo proposti a prezzi modici. Si potrà spendere da un minimo di 80 centesimi a un massimo di 1,50 euro».

Insomma, sarà questo un modo per educare al consumo di cibo di qualità quelli che saranno i consumatori di domani: «Vogliamo – conclude Alberto Bertinelli, direttore di Coldiretti Abruzzo – educare i giovani alla riscoperta della nostra dieta mediterranea, con l’olio, il pane, gli ortaggi, le specialità di cui siamo depositari. Abbiamo questa fortuna e dobbiamo valorizzarla. Del resto i ragazzi hanno risposto in maniera entusiastica, dando vita ad una grande abbuffata».

About Davide De Amicis (2487 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista pubblicista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, e scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" nonché sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website