Ultime notizie

Gmg Cracovia 2016: oltre 500 mila i pellegrini già iscritti

"In questo momento - sottolinea don Andrew Wołpiuk, coordinatore della sezione di registrazione -, nella prima fase, abbiamo più di 500 mila pellegrini dichiarati e sono presenti quasi 2.400 gruppi. Grazie alla posizione geografica, il numero di pellegrini europei è maggiore"

Lo ha reso noto il Comitato organizzatore locale polacco, facendo il punto della situazione a otto mesi dall’inizio della Giornata mondiale della gioventù

A otto mesi dal suo inizio, il prossimo 25 luglio 2016, sono già più di 500 mila i pellegrini iscritti già alla Gmg di Cracovia 2016.

A renderlo noto è il Comitato organizzatore locale, che spiega come la registrazione sia suddivisa in due fasi. Nella prima, i leader dei gruppi stimano il numero di partecipanti che segnalano la necessità di un numero specifico di posti.

Nella seconda, si contribuisce con una donazione al fondo di solidarietà e si paga la tassa di partecipazione: «In questo momento – sottolinea don Andrew Wołpiuk, coordinatore della sezione di registrazione -, nella prima fase, abbiamo più di 500 mila pellegrini dichiarati e sono presenti quasi 2.400 gruppi. Grazie alla posizione geografica, il numero di pellegrini europei è maggiore».

Grande interesse per il volontariato si registra tra i giovani latino-americani, Brasile in testa. Forte interesse alla Gmg arriva anche da Africa e Asia: «Anche se è noto – precisa don Wołpiuk – che le spese di viaggio, possono influire sul numero di pellegrini provenienti da queste parti del mondo».

Dal Comitato si dicono certi che il picco delle iscrizioni arriverà dopo Capodanno. A Cracovia si punta ad accogliere circa 2 milioni di pellegrini.

About Davide De Amicis (3255 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985, laureato in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato è stato direttore responsabile della testata giornalistica online Jlive radio, ha collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" e sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website