Ultime notizie

Comunità di Sant’Egidio e Caritas serviranno il pranzo di Natale ai poveri

"È questo un appuntamento - sottolinea Roberta Casalini, responsabile pescarese della Comunità di Sant'Egidio - che aspettiamo noi per primi, perché è una festa di famiglia in cui chi serve si confonde a chi è servito. Un po’ come accade in ogni famiglia, quando si ritrova a tavola"

Accoglierà 80 poveri il pranzo della Comunità di Sant’Egidio, preparato dagli studenti dell’Alberghiero di Pescara, 180 ospiti sono attesi al pranzo della Caritas

Una mensa dei poveri

Saranno gli studenti dell’Istituto alberghiero De Cecco di Pescara a preparare il pranzo di Natale per 80 poveri e senza fissa dimora pescaresi, ideato e organizzato dalla Comunità di Sant’Egidio, che si svolgerà presso la parrocchia di Santa Caterina da Siena.

Una sinergia, quella stretta tra la nota scuola superiore pescarese e la comunità religiosa, stretta attraverso varie occasioni di dialogo: «Da qui – spiega Alessandra Di Pietro, dirigente scolastico dell’Ipsar De Cecco – è nata l’idea di lavorare insieme all’organizzazione del pranzo. E noi ringraziamo la Comunità di Sant’Egidio, per averci dato l’opportunità di fare questi auguri di Natale così schietti, sinceri e condivisi con chi ha più bisogno».

Roberta Casalini, responsabile pescarese Comunità di Sant'Egidio

Roberta Casalini, responsabile pescarese Comunità di Sant’Egidio

A tal proposito, in questi giorni gli studenti stanno aderendo per entrare a far parte del team di cuochi e camerieri che, coordinati dal docente-chef Amedeo Prognoli, prepareranno e serviranno un menu ricco di specialità locali: «Innanzi tutto – spiega Roberta Casalini, responsabile della sezione pescarese della Comunità di Sant’Egidio – ci sarà la lasagna, sempre apprezzatissima, seguita da polpettone, piselli e purè. E ancora dolci di Natale, bevande, ma soprattutto molta amicizia e allegria».

Questo il mix di ingredienti volto a segnare con un sorriso, almeno il giorno di Natale, il volto sofferente di poveri e indigenti: «È questo un appuntamento – sottolinea la Casalini – che aspettiamo noi per primi, perché è una festa di famiglia in cui chi serve si confonde a chi è servito. Un po’ come accade in ogni famiglia, quando si ritrova a tavola».

Un pranzo di Natale alla mensa Caritas

Un pranzo di Natale alla mensa Caritas

E anche la mensa diocesana Caritas, attiva presso la Cittadella dell’accoglienza Giovanni Paolo II, è pronta a servire il pranzo di Natale a 180 poveri. Tutto questo grazie ad un menu a base di antipasti misti (nel rispetto delle diverse religioni professate dagli ospiti), brodo tradizionale abruzzese, lasagne al forno, agnello alle erbe con contorno di patate al forno e insalata e infine, frutta, panettone e spumante.

Il tutto arricchito dall’allegria dei volontari e del gruppo musicale, che garantirà il giusto sottofondo musicale all’appuntamento: «Desideriamo – auspica Angelo D’Aloisio, operatore della Cittadella dell’accoglienza Giovanni Paolo II – vivere un Natale all’insegna della solidarietà e della carità, consentendo ai nostri ospiti almeno in questo giorno di mettere da parte i problemi».

About Davide De Amicis (2421 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista pubblicista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, e scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" nonché sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website