Ultime notizie

Mense scolastiche: Caritas gestirà 40 mila euro del Comune per bisognosi

Il contributo verrà trasferito alla Caritas diocesana Pescara-Penne che mediante il Pis, il Pronto Intervento Sociale, individuerà le famiglie che saranno beneficiarie. ll reddito familiare risultante dalla dichiarazione Isee dovrà essere uguale o inferiore ai 4.000 euro; uno dei due genitori deve essere occupato o iscritto nelle liste di collocamento da non meno di un mese dalla pubblicazione dell’avviso pubblico

A Montesilvano l’amministrazione comunale ha stanziato un contributo di 40 mila euro, in aiuto delle famiglie in difficoltà nel pagamento del servizio mensa scolastica

«Abbiamo stanziato 40 mila euro per aiutare le famiglie in difficoltà nel pagamento del servizio di mensa scolastica».

Lo ha annunciato oggi l’assessore comunale alla Refezione Scolastica di Montesilvano Maria Rosaria Parlione, che specifica: «Abbiamo deliberato lo stanziamento di un contributo così da sostenere quelle famiglie che si trovano in situazioni di disagio a fronteggiare le spese relative al servizio di refezione scolastica. Si tratta di un segnale nei confronti di quelle famiglie che si  trovano in serie condizioni di difficoltà economiche e da sole non possono garantire il pagamento della mensa scolastica per i loro figli».

Maria Rosaria Parlione, assessore alla Refezione scolastica del Comune di Montesilvano

Maria Rosaria Parlione, assessore alla Refezione scolastica del Comune di Montesilvano

Il contributo verrà trasferito alla Caritas diocesana Pescara-Penne che mediante il Pis, il Pronto Intervento Sociale, individuerà le famiglie che saranno beneficiarie. Nella delibera vengono anche individuati i criteri per l’assegnazione del contributo.

Nello specifico il reddito familiare risultante dalla dichiarazione Isee dovrà essere uguale o inferiore ai 4.000 euro; uno dei due genitori deve essere occupato o iscritto nelle liste di collocamento da non meno di un mese dalla pubblicazione dell’avviso pubblico. Il Pis dovrà inoltre accertare una situazione di indigenza.

Una volta individuate le famiglie, previa pubblicazione di un apposito avviso pubblico, il Pis provvederà al pagamento della tariffa dovuta per la fruizione della mensa scolastica per il periodo gennaio-giugno 2016: «Ci sono moltissime famiglie colpite duramente dalla crisi economica  – conclude la Parlione – e a loro abbiamo voluto dimostrare concretamente il sostegno della nostra Amministrazione».

About Davide De Amicis (2488 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista pubblicista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, e scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" nonché sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website